mercoledì 11 maggio 2011

Game Of Thrones



Le prime quattro puntate mi son piaciute molto molto :D 
Come trasposizione è ottima, lo spirito del libro c'è tutto e allo stesso tempo mi pare riesca ad essere comprensibile e apprezzabile anche da chi il libro non l'ha letto (ma bisognerebbe chiederlo a tali persone per esserne sicuri). 
Anche gli attori se la cavano niente male, soprattutto Peter Dinklage nei panni di Tyrion che, a mio parere, è una spanna sopra a tutti gli altri. Mi piacciono molto anche Ned (beh, da Sean Bean uno se lo aspetta anche), Viserys, Bran e moltissimo Arya. Jaime è sputato ad Azzurro di Shrek! XD
Non mi convince invece l'attore che interpreta Jon Snow, personaggio tra l'altro che non so bene per quale motivo già nei libri sopporto poco. 
Bellissima la sigla iniziale con la vista sulla mappa che con il procedere degli episodi cambia la visuale a seconda degli spostamenti effettuati dai personaggi.


Game Of Thrones è prodotta e trasmessa ogni domenica dall'emittente statunitense HBO ed è basata sul primo romanzo del ciclo Le Cronache Del Ghiaccio e Del Fuoco di George R.R.Martin, intitolato per l'appunto A Game Of Thrones
In originale almeno, da noi la Mondadori ha avuto la discutibile idea di dividere ogni libro della serie (quattro al momento, il quinto è previsto per il prossimo luglio) in più volumi, quindi per gli italiani è basato su i libri Il Trono Di Spade e Il Grande Inverno.
La serie, così come la saga, è un fantasy di stampo medievale, priva però dei cliché tipici del genere. Ad esempio mancano le classiche "razze" strane, tipo gnomi, orchi, elfi; la magia, anche se presente, ricopre un ruolo molto secondario e non c'è nessun eroe senza macchia e senza paura.
I personaggi sono tantissimi, ma ben caratterizzati e approfonditi psicologicamente, e tutti potenzialmente a rischio di incappare in una brutta fine... Martin è un autore che quando la trama lo richiede non risparmia nessuno, né belli né brutti.

Nessun commento: