sabato 26 gennaio 2013

La pigrizia del sabato sera

Lunedì: per colpa di uno sbalzo di pressione sono afflitta da formicolio agli arti, sensazione di orecchie ovattate, dolori al petto e giramenti di testa (oltre che di scatole). Dato che quando sei mezzo addormentato ti senti pure peggio di quello che in realtà sei ho passato praticamente tutta la notte insonne.

Martedì: dopo un'intensa lezione di danza passata a improvvisare e cammellare via al cinema a vedere Django. Il film è finito poco dopo la mezzanotte, aggiungetevi quasi tre quarti d'ora per il ritorno a casa e potete farvi un'idea dell'ora a cui sono andata a dormire.

Mercoledì: uscita con gli amici. Ridendo e scherzando anche qui si è fatta una cert'ora.

Giovedì: compleanno della sorella, vuoi per caso non festeggiare? All'una e mezza eravamo ancora lì a mangiare torta sacher e fortuna che abbiamo rinunciato a sfidarci a suon di canzoni con la play.

Venerdì: in realtà non sono andata a letto particolarmente tardi, ma nel pomeriggio ero stata a scarpinare all'Arte Fiera, quindi in realtà mi sarebbero servite il doppio (se non il triplo) ore di sonno per riprendermi del tutto. E sì, aspettatevi il classico post fotografico sull'Arte Fiera nei giorni a seguire.

Sabato: al diavolo la baldoria del sabato sera, finalmente posso andare a nanna presto e riposarmi come si conviene! 

Notte!

Nessun commento: