venerdì 9 luglio 2010

Cose varie di vita quotidiana

Oggi ho finalmente montato la libreria Billy che da tre giorni languiva ancora tutta impacchettata nell'ingresso. Ora mi resta "solo" da riempirla con tutti i libri che non han trovato posto sulle altre e che son stati impilati un po' dove capitava.
Poi ho scoperto che i ragni che riescono, nonostante i severi controlli, a penetrare in camera mia si sono sbizzarriti con la tessitura, e ora mi tocca passare l'aspirapolvere sulle travi del soffitto per la seconda volta in due giorni. Roba che mi rende felice come pestare una cacca di cane. Anzi, di meno perché non mi porta manco fortuna.
In compenso ieri non ho sgarrato troppo con la mia dieta, nonostante al compleanno di mio fratello fossero state invitate ben due torte diverse.
Ah già, non lo avevo ancora detto, da quattro giorni sono a dieta. Mica per dimagrire, cosa andate a pensare, maligni! 
Il fatto è che la ginecologa mi ha messo davanti tre opzioni:

a) Continuare a soffrire come un coniglio scuoiato una volta al mese;
b) prendere dei simpatici medicinali;
c) ridurre al limite il consumo di formaggi, affettati, dolci, fritti e compagnia bella e al contempo aumentare quello di frutta a verdura.

Siccome i medicinali cerco di non prenderne, se non quando è proprio necessario, ho optato per la c e deciso di dare una regolata alla mia alimentazione. E son già quattro giorni restata sul buon proposito, il che è già di per se è qualcosa di simile a un miracolo!

Nessun commento: