lunedì 21 ottobre 2019

The Man In The High Castle, la quarta stagione

Fra poco meno di un mese, il 15 di novembre per l'esattezza, piomberà nelle nostre vite la quarta e purtroppo ultima stagione di "The Man In The High Castle".
Per l'occasione Prime Video ha rilasciato il trailer ufficiale. In genere cerco di non guardare i trailer definitivi, li trovo troppo spoilerosi, ma questa volta non sono riuscita a resistere. E pensare che proprio un anno fa iniziavo questa serie! 
La prima stagione mi era piaciuta molto (infatti ne ho parlato qui), ma la seconda e la terza sono state davvero superlative! Soprattutto la seconda, ci sono stati episodi che mi hanno tenuta perennemente col fiato sospeso. La terza sempre molto avvincente anche se l'ho trovata un pelo meno bella e leggermente meno scorrevole a livello di trama, ma è stata comunque una visione molto appagante. Proseguendo con la visione anche la sceneggiatura in generale migliora molto, non si hanno praticamente più quegli espedienti narrativi forzati che abbondavano invece nella prima stagione.
Al momento sto facendo il rewatch di tutti gli episodi, data la mia lentezza dubito di riuscire a finire entro il quindici, ma mi ci voleva proprio, alcuni dettagli li avevo del tutto rimossi dalla mente.



Il trailer è epico e attizza l'hype, ma non mi fornisce particolari certezze su come potrà concludersi la vicenda... solo molte congetture!
(a seguire considerazioni mie fatte per il solo piacere di farle e di conseguenze spoiler delle prime tre stagioni).

- Da come l'hanno messa praticamente sarà uno "scontro" Juliana vs John Smith. E dato che Juliana è dei "buoni" viene da pensare che il nostro Obergruppenführer* preferito rimarrà ucciso, anche l'impostazione del trailer fa pensare ad una dipartita di John. 
C'è però quella scena dove si vede un non precisato John Smith abbracciare il Thomas dell'altra dimensione e dato il trasporto del gesto mi vien da pensare che possa trattarsi di nazi-John. Qui parto per la tangente con le fantasticherie e devo dire che un po' mi stuzzica l'idea che John Smith possa avere il suo lieto fine trasferendosi in un'altra realtà ricongiungendosì così con il figlio (vero che col tempo si ammalerebbe, ma cazzi suoi).
Il che però significherebbe che il John di quella realtà deve venire ammazzato! Nel caso alt-John potrebbe venire ucciso su ordine di nazi-John che ha in mente proprio questo obiettivo di trasferirsi in un'altra realtà, oppure (e qui le mie fantasticherie prendono direttamente il volo) la sua morte potrebbe essere il risultato di un'alleanza formatasi tra nazi-John e la resistenza: lui aiuta loro a far cadere il regime e loro lo ripagano uccidendo la sua controparte felice nell'altro mondo permettendogli così di andare lì in esilio. In uno scenario del genere sono però certa che Juliana non approverebbe l'uccisione di un innocente alt-John (con il quale di sicuro interagirà nella quarta stagione) e farebbe certamente di tutto per impedirne l'assassinio... 
In tutta 'sta congettura però un po' mi dispiacerebbe per alt-John che per quanto ne sappiamo dovrebbe essere una brava persona e inoltre, a pensarci bene, non so se mi va poi così a genio che nazi-John abbia un lieto fine. Cioè, il personaggio ha carisma a palate e per forza di cose ci siamo affezionati, ma è comunque un nazista. Va bene che quasi tutte le sue azioni sono state compiute solo per proteggere la propria famiglia, ma ha fatto comunque delle cose orrende e scelte moralmente deprecabili. E inolte lo vedrei approriato come finale che questo suo non guardare in faccia a niente e nessuno pur di proteggere la famiglia sia proprio quello che alla fine gli farà perdere tutto. Un po' come è già successo con Thomas e come sta succendo con Helen. Poi capisco che la maggior parte degli spettatori tifi invece per una redenzione ed una sua partecipazione attiva alla fine del regime, alla fin fine non mi dispiacerebbe nemmeno come finale, nonostante sia forse l'esito narrativamente più scontato. Comunue in generale sono più propensa a puntare su un finale dove il Reich cade, John Smith muore, i cattivi perdono e i buoni vincono, anche se ne preferirei qualcosa di più atipico e magari fantascientifico con realtà che collassano, personaggi cancellati da ogni realtà e robe così. Non so farmi un'idea invece di cosa sarà dell'Impero Giapponese. 

- Mi piacerebbe sapere di più sul ruolo di Juliana, in particolare come mai proprio lei sia così importante praticamente in tutto il multiverso, ma visto che gli episodi saranno solo dieci temo non avranno modo di approfondire più di tanto. Nella prima stagione non sopportavo molto Juliana, ma l'ho rivalutata parecchio proseguendo la visione e ormai ci sono affezionata e un po' mi dispiacerebbe vederla morire.

- Helen sembra ricoprire un ruolo chiave in questa stagione, addirittura vien da pensare che possa avere una parte attiva nella caduta di John. Chissà come finirà la sua fuga... io l'ho sempre immaginata destinata al fallimento, un po' perché in quanto moglie dell'uomo più importante della nazione non vedo come possa scappare dal Reich e, soprattutto, le figlie le abbiamo viste del tutto assoggettate all'ideologia nazista, una volta resesi conto delle intenzioni della madre non sarebbe per niente inverosimile che siano proprio loro ad avvertire le autorità e a denunciarla.

- Nel trailer non si vede Tagomi e sembra esserci un funerale, spero le due cose non siano collegate e che il funerale non sia il suo! Sono troppo affezionata al trade minister, non lo voglio certo vedere morto! 

- Sono pronta a scommettere che in qualche modo vedremo una versione alternativa di Joe. Non c'è traccia di lui nella clip, ma ovviamente non si rovinerebbero un colpo di scena del genere mettendolo nel trailer. Ma sinceramente ne posso fare a meno di Joe, non sono mai riusciti a farmelo stare simpatico e nella seconda stagione la sua storyline è stata la più barbosa di tutte. Nella terza quando cerca di far fuori Tagomi ho proprio iniziato ad odiarlo, mi ha dato molto piacere vederlo tirare le cuoia, peccato solo non sia stato un colpo di scena perché muore praticamente così anche nel libro.

- In quanto a versione alternative dei personaggi che ci hanno abbandonato, spero invece di vedere un'altra versione di Frank, anche se l'arco del suo personaggio ha avuto una conclusione più che degna e avrebbe forse più senso non rivederlo per niente. Però a me Frank piaceva tanto, vero che nella seconda stagione un po' mi era sceso con tutto quel suo coinvolgimento con la resistenza, ma ho sofferto molto sia la sua presunta dipartita che la sua dipartita definitiva.

- Altro personaggio che non si vede per nulla nel trailer è Nicole, ma di sicuro non piango se non dovessimo vederla proprio più. Nella seconda stagione, pur non essendo interessante, era forse l'unica cosa un minimo interessante della storyline di Joe, nella terza ok il suo ruolo nel progetto Jahr Null, ma tutta la love story con la giornalista me ne è fregato meno di zero. Anzi, se pure la giornalista non la vediamo più sono contenta.

- Tempo fa uscì una clip della quarta stagione nella quale Juliana riesce a "teletrasportarsi" in una realtà dove gli Stati Uniti hanno vinto la guerra. Che realtà è? Non può essere la stessa in cui è andato Tagomi perché lì la controparte di Juliana è viva (e sposata col figlio di Tagomi, scena da bocca aperta per dieci minuti) a meno che quella Juliana nel frattempo non sia morta! Oppure è finita nella realtà da cui proviene la alt-Trudy? Il legame con alt-Trudy spiegherebbe perché sia finita lì... a meno che il legame da cui è stata attratta non sia invece Thomas, del resto con lui aveva instaurato un reciproco rapporto di fiducia ed era sinceramente affezionata alle sorti del ragazzo. Qualsiasi cosa sarà devo dire che quella clip mi aveva messo addosso molto più hype del trailer!

- In generale vorrei saperne di più sulle leggi che regolano i viaggi intradimensionali. 
Non c'è modo di decidere in quale realtà andare? Dipende solo dai rapporti che ci legano con le persone presenti in tali realtà? Può essere che uno sia più portato ad andare in una realtà nella quale è recentemente morto? (alt-Tagomi si era suicidato talmente di recente che manco la famiglia lo sapeva, alt-Trudy la si intravede al mercato pochi giorni dopo la morte della nostra Trudy). Può un viaggiatore esperto "decidere" in quale realtà dirigersi? 
Perché ci si ammala se si resta troppo a lungo in una realtà in cui si è precedentemente esistiti? Kotomichi vive da anni nella realtà in cui è ambientata la serie, ma non è ammalato, significa che non esisteva proprio? 
Come funziona esattamente 'sta cosa dei ricordi condivisi? Perché Juliana riesce ad accedervi prima ancora di diventare una viaggiatrice? (qui la risposta in realtà è semplice: perché Juliana è la protagonista ed è perfettamente perfetta in tutto).
Queste e altre domande a cui non avrò risposta perché dieci episodi difficilmete basteranno a coprire tutti questi dubbi.

- Oltre alle regole fisiche, esiste un codice di condotta per i viaggiatori? Che spieghi ad esempio come comportarsi in determinate situazioni, tipo se in una realtà sei morto e tutti lo sanno, che fai quando incontri chi ti conosceva? Come giustifichi la tua resurrezione? 
E con la condotta morale come la mettiamo? Puoi portarti a letto il consorte della tua controparte morta? I figli che già hanno sono anche figli tuoi, ovvero due persone di due realtà diverse hanno il codice genetico identico in tutto e per tutto? Queste e altre domande a cui non avrò risposta perché non credo agli sceneggiatori freghi qualcosa.

- Perché nel trailer ci sono così tanti treni? È solo perché fa figo o ricopriranno un ruolo importante nella stagione?

- Ma soprattutto ci verrà svelato il mistero più grande di tutta la serie? Ovvero: che fine ha fatto Max, il cane degli Smith? Ci viene presentato come "membro della famiglia a tutti gli effetti", ma poi di punto in bianco non c'è più! Dov'è? Lo hanno dato via? E' scappato? Lo hanno rapito? È finito al canile? Perché nessuno se ne preoccupa???

Qualsiasi cosa significhi, 'sta foto è figa
*lo so che non è più Obergruppenführer, ma io contintuo a chiamarlo così, anche perché avevo appena imparato a pronunciare il suo titolo quando me l'hanno promosso di grado! 

Nessun commento: