domenica 20 settembre 2015

Concerto Paolo Nutini 17 luglio 2015

Il 17 luglio scorso sono stata a vedere Paolo Nutini, in quel di Ferrara (ho realizzato solo ora che pure il concerto di cinque anni fa, sempre a Ferrara, si è tenuto il 17 di luglio).
Bel concerto, Paolo sempre molto bravo ed io sempre contenta di rivederlo. Paolo non sarà tra i miei cosiddetti "artisti del cuore", ma mi piace comunque parecchio e vado ai suoi concerti con piacere, soprattutto quando me li fa vicino a casa. Ha messo su un bello spettacolo, con musicisti in gamba e sa come intrattenere e ingraziarsi il pubblico, anche se a volte è un pochino gigione. Mi sa che era anche un po' ubriaco o fatto, o entrambi, ad un certo punto poi è partito con un monologo sulla grappa e su quanto sia buona.
Il concerto ha rischiato di essere il mio secondo concerto più lontano dal palco, per motivi lavorativi sono arrivata lì proprio all'ultimo, cancelli già aperti e tutto, e sono riuscita ad arrivare solo alla sesta fila. Inoltre Nutini non è di quegli artisti da pubblico scatenato dove solo ballando ed agitandosi un po' riesci a guadagnare posti, anzi, il suo è un pubblico molto statico, si muove e balla sulla musica, ma restando sul posto e senza scalmanarsi. Però, ad un certo punto, Paolo ha avuto la brillante idea di scendere dal palco e avvicinarsi al pubblico e farsi toccare. Qui il delirio, il pubblico femminile è letteralmente impazzito e si è riversato tutto contro lo transenne. Io, veloce come una donnola, ne ho approfittato per infiltrarmi e raggiungere la prima fila. Mi sono fatta un paio di canzoni da lì, poi trovando un po' troppa fastidiosa la pressione ai lati mi sono spostata in seconda fila, tanto le due tizie di fronte a me erano basse e vedevo lo stesso.
Scaletta interessante, personalmente avrei preferito meno canzoni dell'ultimo disco e più di quelle vecchie, ma di certo non mi illudevo che potesse accadere, insomma, mi pare abbastanza ovvio che l'ultimo album sia il più rappresentato. Quello che proprio non mi è andato giù, tanto che due mesi dopo sto ancora qui a brontolarci sopra, è che non abbia eseguito New Shoes! Ma come?! È la prima sua canzone che abbia mai sentito, quella che passavano in continuazione alla radio in quella lontana estate del 2006 e lui non me la fa al concerto?! Non mi riprenderò mai da sta cosa. 

Scaletta:

Scream (Funk My Life Up)
Let Me Down Easy
Coming Up Easy
Alloway Grove
Jenny Don’t Be Hasty
Looking For Something
Better Man
Diana
One Day
Cherry Blossom
Pencil Full Of Lead
No Other Way
Iron Sky

Bis:
Tricks Of The Trade
Numpty

Secondo Bis:
Candy
Last Request

Non saprei dire in che punto della scaletta, ma ha cantato anche "Guarda che luna".

Io comunque non so, sarà la location o il clima del 17 luglio, ma i concerti di Nutini sono quelli a cui sudo più copiosamente, nonostante siano anche quelli con il pubblico più tranquillo e di conseguenza quelli a cui mi muovo di meno. C'è però da dire che questa volta ho sudato decisamente meno che al concerto del 2010, quella resta ancora l'esperienza più sudareccia di tutta la mia esistenza.
Di seguito alcune foto, che per qualche motivo son venute decisamente meglio di quelle fatte ai Fratellis, probabilmente perché, essendo più di lato, non avevo le luci di fronte, ma anche perché essendo in questo caso "meno interessata" ho prestato più cura all'inquadratura e alla messa a fuoco :P














2 commenti:

Sabina Fragola ha detto...

Uh che fortuna! Quest'estate è venuto anche qui vicino, a Barolo, per un concerto che io però mi sono persa e ho pianto tantissimo!!
Normale che abbia cantato soprattutto le nuove, però non fare New Shoes è crudele!!!

Mary ha detto...

Ci son rimasta davvero basita per l'assenza di New Shoes, non mi aspettavo proprio che non la facesse!
Mi dispiace te lo sia perso, immagino il dispiacere, ma spero tu riesca a recuperare in futuro :)