lunedì 8 giugno 2015

Mamme che "fangirlizzano" per Clive Owen

Domenica scorsa stavo passando il mio pigro pomeriggio sul divano. Tra una cosa e l'altra mi son messa a controllare le novità sul servizio on demand di sky.
Mi mamma, che ultimamente guarda i film su sky molto più spesso di me, si incuriosisce.

"Hanno messo dei film nuovi?"
"Sì, qualcosa... di nuovo c'è Piriponzolo Assonnato (sorry, non ricordo i titoli quindi me li invento, evidentemente non mi hanno suscitato molto interesse), Asdrubale alle Corride Infernali, un film con Luigi Spaccatavole, l'ultimo della saga Sfrangicoglioni, un film con Clive Owen-"
"UN FILM CON CLIVE OWEN??? (e qui immaginatemi mentre vengo ribaltata dallo lo spostamento d'aria) GUARDIAMOLO SUBITO!"

Sinceramente non sapevo mia mamma fosse una fan di Clive Owen, né capisco quando lo sia diventata. Anche se effettivamente c'è stato un periodo in cui abbiamo casualmente visto diversi suoi film. "Casualmente" perché, non chiedetemi come mai, ogni volta che dopo cena accendevo la tv c'era un suo film in onda.
A questo punto dovrò farle vedere The Knick, così ho una scusa per riguardarlo, sperando che le scene truculente non la disturbino troppo. E sperando inoltre che accetti di vederlo in lingua originale con i sottotitoli.
Comunque alla fine il film del pigro pomeriggio lo abbiamo visto. Si intitolava Ragazzi Miei, non era male, ma nemmeno chissà che, un tipico film senza infamia e senza lode adatto per l'appunto ad un pigro pomeriggio. Un po' patinato per i miei gusti, ma data la drammaticità della vicenda bisogna riconoscere che almeno non scade mai pesantemente nel patetico.

Invece mia cugina al momento non sembra essere particolarmente fan di Clive Owen, visto come lo ha deturpato quando l'ha incontrato sulla settimana enigmistica


Nessun commento: