mercoledì 5 marzo 2014

Dove la Mary segue la cerimonia degli Oscar senza però aver visto i film

Fino a sabato scorso non pensavo di riuscire a vedere la cerimonia degli Oscar in diretta, poi però Sky mi ha donato due giorni a scelta di cinema in chiaro e non ho avuto di certo dubbi su quale giorno scegliere. Mi affido a Sky per questo genere di cose che la parola "streaming" è un concetto sconosciuto alla mia connessione. 
La cerimonia del red carpet l'ho saltata in favore di una dormita, tanto del cosa indossava chi non è che mi interessasse più di tanto. Con altre due orette di sonno a premiazione conclusa non ne sono uscita nemmeno troppo stanca. La cerimonia di premiazione invece l'ho trovata molto carina, Anne DeGeneres simpaticissima come conduttrice e poi vedere Brad Pitt che distribuisce piattini per la pizza ai colleghi non ha prezzo!
Altro che statuetta, quello che tutti volevano era la pizza!
Dei film candidati ho visto solo The Wolf of Wall Street e Il Grande Gatsby (cosa si può pretendere da una che ancora deve finir di recuperare i film candidati dell'anno scorso?) per cui non posso veramente esprimermi sulle vittorie e le sconfitte.
Posso solo dire che i costumi e le scenografie de Il grande Gatsby erano effettivamente spettacolari e quindi le due vittorie sono entrambe meritate. Mi spiace che il film sia però stato completamente snobbato nelle altre categorie, a mio parere tra l'altro DiCaprio meritava la statuetta più per Il Grande Gatsby che per The Wolf of Wall Street. A proposito di DiCaprio, anche se ho preferito altre sue interpretazioni, speravo comunque gli aggiudicassero la statuetta, più che altro per una questione di rivincita su tutte le vittorie e candidature mancate in passato, ma mi dicono che McConaughey sia effettivamente bravissimo in Dallas Buyers Club, quindi a posto così.. 
Trovo ad ogni modo esagerate, per non dire ridicole, le reazioni di rabbia che ho visto sul web, capisco rimanerci male, ma la gente dovrebbe imparare a non prendere così sul serio questo genere di cose! 
Ma poi sinceramente... pensavate davvero che l'Academy potesse premiare un film scorretto e volgare come The Wolf of Wall Street? Forse in una realtà parallela.
Ad ogni modo se si continua così DiCaprio rischia di far la fine di Al Pacino, snobbato per anni e poi premiato più che altro per consolazione per un film che sì, carino, ma di sicuro non ai livelli dei precedenti. Per ora consoliamoci con tutti i meme buffi che sono nati da questa non-vittoria.

Sempre parlando senza conoscere l'argomento, son contenta della vittoria de La grande Bellezza, a prescindere dal film fa comunque piacere vedere il proprio paese vincere agli oscar. Poi mia sorella lo è andata a vedere al cinema a tre euro e non mi ha avvisata (cattiva!) e lo hanno passato pure in tv, ma condito con tutta la pubblicità no, non sarei riuscita a sopportarlo, per cui resto ancora in attesa di visione. Probabilmente fino all'anno prossimo, conoscendo i miei ritmi.


Nessun commento: