martedì 31 dicembre 2013

Buon Natale, buon anno, buona befana e già che ci siamo anche buona Pasqua e buon ferragosto

Speravo entro la fine dell'anno di riuscire finalmente a sistemare e pubblicare tutti i post lasciati in sospeso, ma la mia conessione casalinga ha smesso nuovamente di funzionare dopo un glorioso singolo giorno che era stata ripristinata. Credo sia ora di cambiare operatore.

Nel frattempo ho passato un bel natale, non riposante perchè non c'è stato giorno che non sia andata a letto alle due, ma durante le ore di veglia son stata bene e mi son divertita.

Quest'anno son tornata alla creazione di biscotti alla cannella e omini di pan di zenero, questi con la decorazione glassata più brutta di sempre, colpa della siringa che si è rotta proprio la sera del ventitre. E io, si sa, ho la manualità di un t-rex ubriaco.

In compenso erano buoni e sono stati molto apprezzati, tutti hanno fatto una fine gloriosa nello stomaco dei parenti. Tutti tranne uno che i miei cugini hanno utilizzato come cavia per i loro esperimenti ed è stato quindi messo a mollo in un bicchiere d'acqua per tutto il pomeriggio e poi gettato nel wc. Come potete vedere i miei cugini conducono esperimenti scientificamente molto interessanti. 

Una selezione delle mie creature

Molta soddisfazione sul fronte giochi da tavolo coi parenti che mi han visto vincitrice a kaleidos e a scarabeo. Per compensare la mia squadra ha però perso a taboo per un singolo misero punto, e l'onta della cosa ancora mi brucia.

Molto soddisfacente anche tutto il resto, i miei regali sono stati apprezzati (almeno, nessuno ha vomitato scartandoli) ed io ho apprezzato quelli che mi sono stati fatti; cibo abbondante e gustoso sulle tavole e giornate piacevoli e divertenti.

Questa sera a casa mia si terrà la nostra classica ed intima cena di capodanno tra amici e già ho il timore che ci sia poco da mangiare, cosa altamente improbabile, stando a quello che i capodanni passati ci hanno insegnato.
Il bottino! Manca il regalo di Tizia perché in quanto commestibile è stato divorato

Nessun commento: