martedì 22 gennaio 2013

La Vita al Contrario

Va bene che tanto ormai lo conoscerete tutti, ma un po' di ripasso non fa mai male.
“Tanto per cominciare si dovrebbe iniziare morendo, e così il trauma è bello che superato. Quindi ti svegli in un letto di ospedale e apprezzi il fatto che vai migliorando giorno dopo giorno. Poi ti dimettono perché stai bene e la prima cosa che fai è andare in posta a ritirare la tua pensione e te la godi al meglio. Col passare del tempo le tue forze aumentano, il tuo fisico migliora, le rughe scompaiono. Poi inizi a lavorare e il primo giorno ti regalano un orologio d’oro. Lavori quarant’anni finché non sei così giovane da sfruttare adeguatamente il ritiro dalla vita lavorativa. Quindi vai di festino in festino, bevi, giochi, fai sesso e ti prepari per iniziare a studiare. Poi inizi la scuola, giochi con gli amici, senza alcun tipo di obblighi e responsabilità, finché non sei bebè. Quando sei sufficientemente piccolo, ti infili in un posto che ormai dovresti conoscere molto bene. Gli ultimi nove mesi te li passi flottando tranquillo e sereno, in un posto riscaldato con room service e tanto affetto, senza che nessuno ti rompa i coglioni. E alla fine abbandoni questo mondo in un orgasmo”.
Woody Allen

A parte gli scherzi, non ha mica senso andare in pensione da vecchi.
Per cosa la si vuole usare la pensione? Per viaggiare, per dedicarsi ai propri interessi e occuparsi delle nostre attività preferite, tutta roba che quando si lavora non si riesce a fare (o non si riesce a fare adeguatamente) per mancanza di tempo, perché tutto il tempo lo usi per svolgere il lavoro che ti garantirà la suddetta pensione.
Quando però avrai l'età adatta per andare in pensione avrai anche l'età giusta per avere gli acciacchi, per  diventare sedentario e chiuso di zucca. E ti ritrovi a passare la tua pensione ad alzarti all'alba, vagare con l'auto e/o altri mezzi ad orari assurdi per andare non si sa dove e (non facciamoci mancare alcun luogo comune) fissare per ore i lavori in corso. 
Quando ti va bene eh, nel peggiore dei casi la tua vecchiaia scorrerà seduta sul divano a guardare programmi televisivi idioti che ti rendono ancora più mentalmente chiuso di quello che non sei già.
La soluzione sarebbe non invecchiare. Non dico diventare immortale che anche quello ha le sue rogne né rifarsi da cima a fondo, che tanto anche se ti presenti con l'aspetto di un giovincello gli anni che hai li hai lo stesso. La soluzione credo sia non invecchiare di testa, mantenere giovane lo spirito, non perdere l'entusiasmo e l'interesse nei confronti di quello che ci circonda. 
Insomma, diventiamo vecchietti arzilli e non barbosi vecchiacci!

1 commento:

Lothiriel ha detto...

Visto come vanno le cose da queste parti, mi sa che noi in pensione non ci andremo affatto...