mercoledì 19 dicembre 2012

Essendo tante le cose da fare alle terme mi vado a trastullare

Il signor Pietro d'Abano
medico nel 1250 e filosofo nel 1315
Il mio pensiero di oggi è quale delle due nuove ricette di biscotti fare per il natale di quest'anno o se in alternativa farle entrambe, se aggiungerci anche i classici biscotti alla cannella o se per un una volta farne a meno. Quel che è certo è che non ci saranno omini di pan di zenzero a rallegrare il desco, personalizzarli con la glassa richiede più tempo di quello che ho.

Il fine settimana scorso, in previsione di questo periodo laborioso, sono andata a rilassarmi ad Abano Terme e a quanto pare mi sono rilassata anche troppo visto che mi sono portata a casa una sonnolenza cronica.

L'albergo non era male, un po' troppo raffinato e ricercato per i miei gusti, proprio a voler trovare il pelo nell'uovo. Che poi, dell'albergo te ne frega relativamente quando passi le giornate a mollo nell'acqua calda della piscina all'aperto beato come nemmeno un macaco giapponese o dentro il bagno turco e la sauna finlandese. Giusto potevano pensare a fare una stanza relax un pelino più ampia che sei lettini per un albergo di trecento e passa stanze non si è mai visto nemmeno nelle visioni di un ubriaco.

Cibo buono, nulla di particolarmente eclatante, ma sempre gustoso e abbondante. Il piatto migliore è stato un antipasto di uova sode con salsa rosa e insalata russa, che da brava copiona probabilmente proporrò per la cena buffet della vigilia a casa degli zii.

Statua di un cavaliere in posa sexy posizionata sul bancone della reception
Nello scrivere su questo blog son sempre stata fissata su certi argomenti, come ormai avrete notato i miei temi più gettonati sembrano essere danza del ventre, film che mi sono piaciuti, Game of Thrones/cronache del ghiaccio e del fuoco, Roger Taylor, cibo incontrato, coppetta e anche qualcos'altro che ora però mi sfugge. Già in questo post ho iniziato ad essere monotematica parlando del cibo, concludo di esserlo elogiando una volta ancora la coppetta che mi ha permesso di godermi appieno le terme come se il ciclo non lo avessi. Ah, sono anche diventata pro nel vuotarla, sono   lodevolmente riuscita a compiere l'impresa in un lercissimo bagno di un altrettanto lercio treno super traballante, fuck yeah!

Nessun commento: