mercoledì 24 ottobre 2012

L'ozio è il padre dei vizi, che sono miei cugini

Domenica non è andata troppo male con i progetti oziosi, sono stata svegliata presto da un sogno spaventoso su degli zombie ed ho avuto più tempo a disposizione di quel che mi aspettassi. Vorrei farvi notare come stia facendo dei passi avanti con miei soggetti onirici, questa volta si è trattato di semplici zombie e non dei soliti più inquietanti infetti. Son soddisfazioni.

Ad ogni modo gli unici due punti che non son riuscita ad adempiere sono stati il giocare un po' a Skyrim (va be' che ormai è così tanto che non ci gioco che manco mi ricordo cosa stessi facendo) e il guardare un film, anche perché ho guardato altre cose e mica posso stare tutto il giorno davanti ad uno schermo, eh.

Confermo. E non l'avevo nemmeno uccisa di proposito!
Da brava volenterosa quale io sono sempre (?) la mattinata l'ho iniziata pulendo camera. No, non è vero, in realtà l'ho iniziata guardando How I Met Your Mother mentre stavo ancora sotto le coperte, ma ho riordinato camera prima di colazione, il che è notevole, soprattutto se consideriamo che quella era l'unica attività che non ci stava a dire una fava in una lista di faccende oziose. 

Game Of Thrones in italiano non si è rivelato essere così male come me lo descrivevano, giusto i cinni avevano delle voci un po' petulanti, ma si riusciva a guardare senza soffrire le pene dell'inferno. A dire il vero Jon Snow aveva la voce più inespressiva dell'universo, cosa che si sposava assai bene con le capacità recitative dell'attore.

Allenarmi nella danza l'ho fatto, anche se non quanto avrei desiderato. Mi metterò sotto le prossime due settimane, anche perché saltiamo due lezioni e sarà quindi meglio compensare a casa, inoltre abbiamo avuto il compito di preparare una mini coreografia! Una settimana andrà via solo per decidere quale brano usare.

Per la voce varie ed eventuali posso dire di aver pulito fagiolini, sbucciato patate e fatto altre cose, ma non rientrano nella voce "oziose" per cui non scenderò nei dettagli, anche perché non credo ve ne freghi qualche cosa.

Nessun commento: