mercoledì 13 giugno 2012

Dove la Mary diventa prigioniero, ascolta la musica che già ascoltava e non da fuoco alle compagne. E intanto scampa alla fine del mondo

Ultimamente (ma nemmeno troppo ultimamente), a parte i post di inutili considerazioni su Game Of Thrones, posto poco e nulla qui sul blog. E infatti quei post erano più che altro una scusa per costringermi ad aggiornare il blog con una certa regolarità, ora dovrò trovare qualcos'altro, forse un "trenta giorni di" o qualche altra amenità del genere. Mi spiace, ma sono sempre molto impegnata durante il giorno, a volte abbozzo qualche cosa nei momenti morti, però spesso questi momenti resuscitano prima che abbia finito di scrivere e tempo che muoiano nuovamente passa abbastanza da farmi perdere l'ispirazione (non sembra, ma ci vuole ispirazione anche per scrivere post). 

Domenica scorsa ho iniziato a giocare a Skyrim con la play di mio fratello, erano tipo tre secoli che non giocavo ai videogiochi (a parte i vari singstar e rockband) e devo ammettere che è stato rilassante passare un'ora e mezzo di puro cazzeggio a videogiocare. Il resto della famiglia stava guardando la prima partita dell'Italia, ma sapete benissimo che non sono una gran amante del calcio, finché non si arriva all'eliminazione diretta il mio interesse è quasi nullo. 
Ho però premuto per errore il tasto invio nel momento sbagliato e il mio personaggio si è ritrovato con l'assurdo nome di "prigioniero". Se qualcuno conosce un modo per cambiarlo senza dover ri-iniziare il gioco mi faccia sapere.

Tra una partita alla play e altro sono anche scampata all'ennesima fine del mondo. Ormai ho perso il conto di quante ce ne sarebbero dovute essere. C'è stato il passaggio di una cometa, la fine di un millennio, un eclissi, un meteorite che colpì Giove, un satellite impazzito, date graficamente particolari, l'attivazione del Cern e per ultima il passaggio di Venere davanti al Sole. Non escludo di averne dimenticata qualcuna. Poi ci sarà quella grossa dei Maya a dicembre, ma è ovvio che anche questa si risolverà in un nulla di fatto, ho qui fianco a me il mangime dei pesci e c'è scritto che scade nel 2013.
Mi sembra più verosimile...
Ultimamente ho riscoperto i Fratellis, non che avessi mai smesso di ascoltarli in realtà, diciamo che sto nuovamente attraversando una fase di fissa. Tra l'altro, nonostante li ascolti ormai da parecchi anni, ho realizzato appieno solo di recente che mi piace un sacco la voce di Jon Fratelli. Eh, chissà dove avevo le orecchie, a farsi distrarre dalla parte ritmica, come al solito :P
Ad ogni modo mi son messa a recuperare la sua carriera solista, il suo primo album mi piace molto devo dire, dovrebbe averne un secondo in uscita, spero sia bello come il precedente. Per quanto mi piacciano i suoi lavori solisti mi auguro però che torni presto a suonare con gli altri due compari. E che si faccia ricrescere i capelli. Se fossi imperatrice del mondo obbligherei tutti gli uomini a tenere i capelli lunghi. Posso chiudere un occhio giusto per chi ha gravi problemi di calvizie, ecco.


Lunedì scorso scorso abbiamo fatto il nuovo saggio di danza e, nonostante ci siano voluti sei tentativi per farlo più o meno decentemente durante le prove, il balletto ci è venuto piuttosto bene, eravamo a tempo e abbastanza sincronizzate. E nessuna ha preso fuoco!
Veramente al momento dell'accensione c'è mancato poco che incendiassi la gonna di Tizia, ma fortunatamente il danno maggiore è stato ustionarmi leggermente un dito. Prima dell'esibizione non ero particolarmente in ansia (saranno stati i due spritz bevuti prima dello spettacolo?), man mano però che si avvicinava il momento, più l'empatia con le nuove che ovviamente erano in preda al panico come noialtre l'anno scorso, un bel po' di fifarella è arrivata e con lei anche una bella tremarella alle mani! Già non è facile far volteggiare candele, figuratevi farlo con le mani vibranti, molti movimenti son venuti più impacciati del solito.
Commento della nonna a fine spettacolo "brava, eri quella che sorrideva di più". Probabilmente mia nonna ha scambiato un'altra ballerina per me.
Questa sera ci esibiamo alla baracchina dei gelati a Casalecchio, sempre che non torni a piovere, ma ora il cielo è parecchio limpido, non dovrebbero esserci problemi. Giusto dubito che le candele restino accese all'aperto, ma non si sa mai.

EDIT del 16 giugno: A ben pensarci ci son stati periodi, tipo i primi mesi di vita del blog, che postavo anche meno di quanto stia facendo adesso, ma non facevo tutte 'ste lagne, per cui scusate se mi scuso.
Mi sono augurata che i Fratellis suonassero di nuovo insieme e quelli ieri hanno tenuto un concerto (!), quindi adesso mi auguro di trovare una borsa piena di dobloni d'oro e una macchina del teletrasporto parcheggiata in cortile.

Nessun commento: