giovedì 17 maggio 2012

Se potessi vi racconterei cose più interessanti

Sorry, presa da impegni di lavoro, sbagli di vestiario (un giorno è caldo, l'altro è freddo, come cavolo mi devo vestire la mattina!?) non posto granché ultimamente.
Cose interessanti/allucinanti/divertenti da raccontarvi in realtà ne avrei a bizzeffe, ma guarda te riguardano anche altre persone e non posso mettermi a raccontare i fatti altrui su internet. Mica perché sono brava e corretta, ci mancherebbe, è solo che non essendo mai stata molto anonima (praticamente per niente) mi riconoscerebbe anche il più lontano dei conoscenti e verrebbe di corsa a somministrarmi una generosa dose di legnate.
Quindi le racconterò solo a voce agli amici più stretti, per voi lettori occasionali passati casualmente di qui nulla. Mi spiace. Anzi no, mica avevo desiderio di venire bastonata!

Il comodo di avere una sede di lavoro (oltre al fatto che implica l'avere un lavoro e di 'sti tempi non è poco) è che la puoi utilizzare per farti recapitare le cose da Amazon senza però rischiare che i corrieri si perdano su per i monti come invece succede facendosele inviare a casa. E infatti oggi, solo tre giorni dall'ordine, il corriere (per la prima volta rilassato e sorridente, in genere mi arrivavano stressati e/o sclerati) mi ha consegnato i due volumi dell'edizione economica di A Dance With Dragons. Ora sono sicura vi starete domandando due cose.

Domanda number one: ma la Mary ha deciso di scartavetrarci i maroni con questa saga? Da un po' di post a questa parte non parla d'altro!

Risposta: sapete benissimo che soffro di fissazioni periodiche e durante questi periodi di fissazione tendo a diventare monotematica. Ora, con la serie e l'ultimo libro uscito da poco sono in fase acuta, ma tranquilli, appena finiscono le puntate poi mi passa. E vi romperò l'anima con qualcosa di nuovo (o qualcosa di vecchio, le fissazioni passano, ma spesso ritornano U_U )

Domanda number two: ma la Mary il quinto libro non l'aveva già letto?

Risposta: Sì, ovviamente, ma si trattava di una versione pdf "prestatami", giusto perché non volevo aspettare mesi in attesa dell'edizione tascabile. E volevo l'edizione tascabile per motivi estetici, tutti i volumi precedenti son così e uno diverso stonerebbe nella libreria.
E qui parte la nota dolente.
Arrivata a casa ho scoperto con orrore che la versione tascabile di Dance è leggermente più grossa delle versioni tascabili dei volumi precedenti! Non so se ho sbagliato io o è proprio cambiato il formato delle versioni paperback, fatto sta che ora lo scaffale delle Cronache è fastidioso a vedersi e se proprio dovevo avere un volume più alto degli altri allora tanto valeva prendere subito l'edizione hardcover così almeno mi risparmiavo il fastidio di doverlo leggere su iPad!

EDIT: girovagando per forum inglesi mi sono imbattuta in gente che ha il mio stesso problema, la spiegazione è che la Harper ha cambiato il formato delle edizioni economiche -_- Anche dei libri precedenti, per cui se li si compra adesso sono tutti della stessa dimensione, però se come me li hai comprati in passato ti tocca averli di dimensioni diverse è_é 

Nessun commento: