lunedì 21 maggio 2012

A Man Without Honor

Uhm, questa puntata mi è piaciuta meno delle precedenti, mi è sembrata più slegata nella narrazione e pure un pochino noiosetta in un paio di punti. Sempre apprezzata comunque.

  • Un applauso ad Alfie Allen, il suo Theon è meraviglioso, forse il miglior attore di questa seconda stagione
  • Hodor!
  • Rickon! Non solo lo inquadrano, ma gli fanno anche dire un paio di battute!
  • E dai Ygritte, stiamo tutti aspettando quella cosa!
  • Tywin sembra sempre di più il nonnino di Arya, il che è leggermente inquietante :S Però le loro scene, pur se inesistenti nei libri, sono una delle cose più riuscite di questa stagione.
  • Ormai in ogni puntata c'è una lezione di grammatica, questa volta tocca a Tywin darci qualche rudimento di pronuncia
  • Molto bello il dialogo tra Sansa e Sandor
  • Continua il mystery in Quarth e Daenerys televisiva mi sta sempre più sull'anima. Oh, non è che nei libri sia adorabile, scoccia un po' anche lì in certi momenti, ma più che altro mi è indifferente. Nella serie invece è proprio insopportabile, ogni puntata che passa mi vien sempre più voglia di vederla morire tra atroci tormenti.
  • Ecco, l'ha detto, l'ha detto "You know nothing Jon Snow"! :D (per chi non ha letto i libri, questa è una frase che Ygritte pronuncia spesso. Un po' molto spesso a dire il vero, in pratica è il tormentone di Ygritte).
  • Quello che mi infastidisce di Talisa è l'atteggiamento da donna moderna ed emancipata che ha, l'universo creato da Martin è ispirato al mondo medievale, una donna del genere è completamente fuori luogo.
  • Scampagnata romantica al Crag. Uhm, questo nome mi dice qualche cosa (veloce controllatima ai libri) e infatti il Crag non è semplicemente uno dei tanti luoghi di Westeros, è il castello dei Westerling. Questo mi fa sospettare qualche cosa riguardo a Talisa…
  • Ho qualche perlessità sul servitore/consigliere di Theon… dovrebbe essere quella persona, no? Però è con la combriccola fin dalle Isole di Ferro, per cui non avrebbe molto senso che sia quella persona, no? (sono confusa)
  • Me', che palle Daenerys, e "questi non sono il mio popolo", "quelli neppure", "quegli altri nemmeno" e poi la solita sfilza di "voglio", "pretendo", che stress di donna!
  • Jon viene circondato dai bruti, una situazione critica nella quale il primo pensiero di chiunque sarebbe "oh, merda" e si angustierebbe un minimo, nonostante tutto lui riesce a mantenere la solita inespressiva faccia che ha sempre -_-
  • Povera Sansa, come se iniziare ad avere il ciclo non fosse già abbastanza scocciante di per se :( Perché poi Shae è così sua amicona? Tra l'altro, dato che è lì per "stare nascosta", non dovrebbe tenere un basso profilo? Fare il bullo con le altre cameriere e prendere le parti dell'ostaggio della regina mi sembra invece un buon modo per attirare l'attenzione su di se!
  • Oh mamma, Alton Lannister più che un cugino è un fan(atico) della peggiore risma, poco ci mancava che si facesse autografare la maglietta
  • Ahah, quando Jaime dice ad Alton che la fuga può avvenire solo ora che lui è lì non ho potuto fare a meno di pensare "ora che ci sei tu abbiamo una forte dose di estremità. Appoggia piedi su sbarra e quando conto fino a sbingi… sbingi!"* XD
  • Sì però, anche Kastark junior, dare le spalle al prigioniero più pericoloso è un bel po' da pirla.
  • E Jorah si mette ad indagare sul misterioso rapimento a Quarth. A Jorah sarebbe bastata una sola, piccola, insignificante traccia… (ovvero che Lady Gaga gli dicesse chiaro e tondo dove si trovava il rapitore)**. Ad ogni modo non ci ho capito una mazza di 'sta storia del rapimento, nel libro manco c'era, ma tanto non è che mi stia prendendo molto, sono più interessata a vedere la casa degli eterni, nel libro non era male quella parte
  • Mi è piaciuto molto il discorso di Jaime. E anche il primo piccolo accenno di interazione tra lui e Brienne
  • Al finale ci sarete rimasti tutti di merda :P
Ma che fine ha fatto l'onnipresente Ros? E' un po' di puntate che non si vede (non che mi manchi...)

*vedi Robin Hood - Un uomo in calzamaglia. 

** semi-citazione di Ratman. E non ditemi che non avete pensato a Lady Gaga vedendo Quaithe!

Nessun commento: