mercoledì 19 dicembre 2012

Essendo tante le cose da fare alle terme mi vado a trastullare

Il signor Pietro d'Abano
medico nel 1250 e filosofo nel 1315
Il mio pensiero di oggi è quale delle due nuove ricette di biscotti fare per il natale di quest'anno o se in alternativa farle entrambe, se aggiungerci anche i classici biscotti alla cannella o se per un una volta farne a meno. Quel che è certo è che non ci saranno omini di pan di zenzero a rallegrare il desco, personalizzarli con la glassa richiede più tempo di quello che ho.

Il fine settimana scorso, in previsione di questo periodo laborioso, sono andata a rilassarmi ad Abano Terme e a quanto pare mi sono rilassata anche troppo visto che mi sono portata a casa una sonnolenza cronica.

L'albergo non era male, un po' troppo raffinato e ricercato per i miei gusti, proprio a voler trovare il pelo nell'uovo. Che poi, dell'albergo te ne frega relativamente quando passi le giornate a mollo nell'acqua calda della piscina all'aperto beato come nemmeno un macaco giapponese o dentro il bagno turco e la sauna finlandese. Giusto potevano pensare a fare una stanza relax un pelino più ampia che sei lettini per un albergo di trecento e passa stanze non si è mai visto nemmeno nelle visioni di un ubriaco.

Cibo buono, nulla di particolarmente eclatante, ma sempre gustoso e abbondante. Il piatto migliore è stato un antipasto di uova sode con salsa rosa e insalata russa, che da brava copiona probabilmente proporrò per la cena buffet della vigilia a casa degli zii.

Statua di un cavaliere in posa sexy posizionata sul bancone della reception
Nello scrivere su questo blog son sempre stata fissata su certi argomenti, come ormai avrete notato i miei temi più gettonati sembrano essere danza del ventre, film che mi sono piaciuti, Game of Thrones/cronache del ghiaccio e del fuoco, Roger Taylor, cibo incontrato, coppetta e anche qualcos'altro che ora però mi sfugge. Già in questo post ho iniziato ad essere monotematica parlando del cibo, concludo di esserlo elogiando una volta ancora la coppetta che mi ha permesso di godermi appieno le terme come se il ciclo non lo avessi. Ah, sono anche diventata pro nel vuotarla, sono   lodevolmente riuscita a compiere l'impresa in un lercissimo bagno di un altrettanto lercio treno super traballante, fuck yeah!

giovedì 13 dicembre 2012

Moonrise Kingdom

Da sempre apprezzando i lavori di Wes Anderson aspettavo con ansia l'uscita nelle sale del suo ultimo film e l'altra sera sono finalmente andata al cinema a vederlo. E mi è piaciuto tantissimo! 
Forse quello che dei suoi film, così di primo impatto, ho apprezzato di più... ma in realtà su queste cose riesco a farmi un'idea più chiara solo dopo una seconda visione ;)
Mi ha molto coinvolto emotivamente, è un film dolce e poetico, pervaso da un'atmosfera fiabesca e anche (come c'era da aspettarsi) molto surreale! Inoltre con i loro colori sgargianti e scenografie ricche di dettagli i film di Anderson sono sempre uno spettacolo visivo, ogni inquadratura sembra un piccolo quadro *_*


Moonrise Kingdom - USA 2012
Regia di Wes Anderson con Jared Gilman, Kara Hayward, Bruce Willis, Bill Murray, Edward Norton, Frances McDormand
Durata: 94 minuti


Probabilmente vi starete chiedendo se finalmente la sottoscritta abbia iniziato a guadagnare qualche cosa visto che ultimamente va al cinema più spesso del solito... in realtà no, è solo che all'uci il martedì il biglietto costa solo quattro euro e ne approfitto. 

giovedì 29 novembre 2012

Tazza dei mesi con piattino porta biscotti incorporato

Tempo fa Tizia ed io conversavamo di tazze da tè su msn. Non sto a spiegarvi il perché tanto non credo interessi a qualcuno. E sì, noi chattiamo ancora tramite msn, in barba a chi (tipo mio fratello) ci considera antiquate.
Cercando su internet una foto di una tazza come la mia per farle vedere com'è fatta, ho scoperto che la suddetta foto non esiste. Allora, non è che la mia tazza sia fatta in maniera tanto assurda da ipotizzare che la possegga solo io, è una della classica serie delle tazze inglesi a tema mesi dell'anno. Solo che, a differenza delle solite, la mia ha il piattino allungato da una parte per fare da porta biscotti.
La situazione mi è parsa insostenibile! Come può il web non possedere un'immagine di questo modello di tazza, che poi le persone che la cercano non trovano nulla e rimangono profondamente turbati dall'insuccesso? Bisognava fare qualche cosa e il modo migliore per riparare a questa mancanza è caricare di persona la foto mancante!
Detto fatto ho fotografato la mia tazza e ora la posto qui, così se in futuro qualcuno cercherà tazza dei mesi con piattino porta biscotti incorporato troverà effettivamente qualche cosa.


La tazza mi è stata regalata da una zia anni fa, la scelta è ricaduta su quella con il mese di febbraio ufficialmente perché non era più disponibile quella di aprile, ma la vera verità è che mia zia si è confusa sul mio mese di nascita.

mercoledì 28 novembre 2012

Post scritto una settimana fa, ma postato adesso perché sì


Locandina un po' fuorviante ad essere sinceri...
Ogni tanto capita che riesca a trovare il tempo (e i soldi) per andare al cinema, soprattutto quando il film in questione mi ispira parecchio. 
A dire il vero al cinema ormai ci vado a vedere solo i film che mi ispirano parecchio, è triste lo so, ma lo è anche sborsare i soldi per un biglietto sempre più caro. Se poi "vicino" hai solo multisala non hai nemmeno chissà quale scelta.
Il film che mi infervorava così tanto era 7 Psicopatici, un po' perché c'è Sam Rockwell nel cast, un po' perché anche il resto del cast non è male e un po' perché sembrava interessante a prescindere.
Fortunatamente non ho preso una cantonata, il film meritava eccome! Molto divertente e surreale, nonsense e humor nero a palate, bei dialoghi, bella fotografia e molto metacinema, che a me gusta sempre.
Non penso però sia adatto a chi è in cerca di una visione leggera e superficiale, è sì divertente, ma non demenziale come viene invece etichettato in alcune recensioni. 
Ottimi gli attori, specie Walken e Rockwell, bellissimo inoltre il personaggio di Tom Waits. 
In generale buono anche il doppiaggio, peccato solo che Sam Rockwell con la voce di Turk di Scrubs non si possa proprio sentire! Non che sia colpa del doppiatore, è proprio il tipo di voce che non si addice non solo al personaggio, ma nemmeno all'attore.
Ad ogni modo 7 Psicopatici mi è piaciuto davvero molto, vi consiglio di andarlo a vedere, sempre che si trovi ancora, purtroppo non mi pare abbia avuto una gran distribuzione nelle sale.

Per vedere 7 Psicopatici ho però snobbato il concerto dei Queen nella sala a fianco. Insomma, era un concerto già visto (anche se questa rimasterizzazione prometteva immagini inedite), tratto dallo stesso tour di un altro concerto già largamente diffuso in dvd e sempre di un concerto degli anni ottanta si trattava. Per qualche arcano motivo di roba ufficiale degli anni settanta non esiste ancora nulla.
La punizione divina non ha tardato ad arrivare. 
Nemmeno ventiquattr'ore dopo il signor Taylor ha fatto sapere che no, il suo nuovo album solista non uscirà più questo novembre come aveva precedentemente affermato, ma vedrà invece la luce in un non ben precisato momento del 2013. Però parte della genesi di questo fantomatico disco sarà interattiva. Se ho ben capito i brani verranno fatti ascoltare in anteprima e tramite un sistema di votazioni i fan potranno decidere quali di questi brani includere della tracklist finale. 
Curiosando poi tra i tweet della moglie mi è parso di capire che Roger e consorte abbiano delle api e producano del miele ad uso personale. Oh, io so perfettamente come disopercolare, smielare e invasettare, se gli serve una mano sono più che disponibile!

martedì 20 novembre 2012

William Henry Harrison, un vero uomo

La storia degli Stati Uniti nei nostri programmi scolastici non è mai contemplata granché, però tra letteratura e cinema qualche cosa al riguardo la impari lo stesso. Soprattutto se dopo aver visto e poi letto Via col Vento ti ritrovi a fare una ricerca sulla la guerra di secessione.
A me comunque la storia degli Stati Uniti piaciucchia abbastanza ed ho letto con interesse gli articoli al riguardo pubblicati sui quotidiani in occasione delle ultime presidenziali.
Proprio in uno di questi artcoli scovo l'elenco cronologico dei presidenti statunitensi e attira la mia attenzione tale William Henry Harrison, eletto nel 1841 e morto nello stesso anno. Incuriosita dal  mandato alquanto breve cerco di saperne di più. Scopro che il suo mandato non solo è stato breve, ma è anche stato il più breve in assoluto nella storia degli Stati Uniti, ha ricoperto la carica di presidente per un mese esatto, dal 4 marzo 1841 al 4 aprile seguente.
Come mai?
Cosa ha impedito a questo poveretto di esercitare la carica per cui era stato legalmente eletto?
Per farla breve 'sto sfigato si è buscato una polmonite mentre faceva il suo discorso di insediamento.
Che poi, più che sfigato è stato pirla, perché per dimostrare di essere un "vero uomo" (immagine su cui aveva imbastito tutta la campagna elettorale) 'sto furbo ha tenuto il discorso sotto una pioggia torrenziale senza indossare uno straccio di mantello. E non si è nemmeno limitato ad un discorso breve e veloce, macché, dev'essere stato lì sotto a cianciare per un bel po' di tempo se attualmente il suo è il discorso di insediamento più lungo della storia americana. E, ipotizzo io, anche il più noioso.

Il pirla del post.
E in effetti non ha uno sguardo molto sveglio.
Il cinema statunitense ci insegna non solo la storia, ma anche il buonsenso:
Wang Chi: L'uomo coraggioso ama sentirsi la natura sulla pelle.
Jack Burton: Sì, e l'uomo saggio ama usare l'ombrello quando piove!

domenica 11 novembre 2012

The Star Of The Country Down

Duo Greenoch - The Star Of The Country Down

mercoledì 31 ottobre 2012

In Compagnia Dei Lupi

Sembrerà che faccia apposta a consigliare un film con lupi mannari il giorno di Halloween, in realtà non è così. Come ben sapete non sono più di tanto fan dell'Halloween commerciale che va di moda di questi tempi, al massimo può essere stato il tempo da lupi ad avermi fatto scattare l'analogia. 
In realtà è da tanto che volevo consigliare questo film sul blog, se poi vi serve anche un film per la serata forse questo non è un classico da halloween, ma può andar bene se cercate qualche cosa di un po' diverso e più introspettivo.

In Compagnia dei Lupi non è horror né fantasy come potrebbe venir da pensare, si tratta invece di una trasposizione (o sarebbe meglio dire una reinterpretazione) della fiaba di Cappuccetto Rosso. Semplicisticamente lo si potrebbe definire una versione adulta della celebre fiaba, ma in realtà sarebbe assai riduttivo catalogarlo in questo modo! 

Il film è tratto da un racconto di Angela Carter, scrittrice che tra l'altro adoro, la quale ha anche collaborato alla stesura della sceneggiatura. La narrazione, strutturata a cornice, è ricca di simboli e rimandi psicoanalitici, le bellissime scenografie danno al film un'atmosfera fiabesca e vagamente goticheggiante e gli effetti speciali sono di tutto rispetto, considerato quando è stato girato il film.

In Compagnia Dei Lupi (The Company of Wolves) - Gran Bretagna 1984
Regia di Neil Jordan con Sarah Patterson, Angela Lansbury, Stephen Rea
Durata 94 minuti

lunedì 29 ottobre 2012

Confronti senza senso e con ancor meno ragione di esistere

Perché? 
Ma perché!? 
Quale mente perversa può essere così depravata da concepire un simile confronto???
E poi, quella di Bieber che roba è, una batteria giocattolo?


E così mi ritrovo a parlare di Bieber pure sul blog, già su twitter tempo fa mi son vista costretta a rispondere ad un suo tweet. Insomma, blaterava qualche cosa sul venire in Italia a mangiare gli spaghetti alla bolognese, non potevo tacere dopo aver sentito nominare quello scempio culinario!

sabato 27 ottobre 2012

A Feast For Dragons (o A Dance With Crows)

Da tempo speravo che qualcuno si cimentasse nell'impresa di ordinare cronologicamente i capitoli di AFFC e ADWD. 
Come è ormai noto i volumi rispettivamente numero quattro e cinque delle Cronache Del Ghiaccio e Del Fuoco non sono cronologici, entrambi narrano lo stesso lasso di tempo focalizzandosi però su zone geografiche diverse. In pratica nel quarto libro segui le storyline di una manciata di personaggi, poi col quinto torni indietro nel tempo e segui quelle dei personaggi restanti.
Un lettore degno di lode (e che, molto probabilmente, possiede anche molto tempo libero) ha accorpato i capitoli dei due volumi creando l'elenco di quello che è il giusto ordine di lettura se si vuole seguire la corretta cronologia.
Chi fosse interessato lo può trovare nel seguente link:
Chi non fosse interessato lo trova lì lo stesso, ma deve essere davvero stupido se segue un link che lo porta a una cosa che non lo interessa U_U
La versione linkata è quella per chi ancora deve leggere i due volumi, alla stessa pagina si trova il collegamento per la versione dedicata a "chi già sa"... questo perché l'ordine strettamente cronologico toglie un po' di sorpresa ad una manciata di capitoli.
Dal momento che leggere passando in continuazione da un volume all'altro può risultare un tantino scomodo, esiste il download della versione pdf dei due romanzi accorpati. Ovviamente, per una questione di violazione di copyright, pdf destinato solo a chi è in possesso della versione cartacea dei due volumi. E infatti prima di permettervi il download vi farà pure l'indovinello su quale sia l'ultima parola del prologo di ADWD (psst, in gran confidenza, si tratta della parola "me").
Di seguito il link con il pdf del volumone:
http://ballofbeasts.weebly.com/download.html

Ahahah, in effetti c'è poca azione in entrambi

mercoledì 24 ottobre 2012

L'ozio è il padre dei vizi, che sono miei cugini

Domenica non è andata troppo male con i progetti oziosi, sono stata svegliata presto da un sogno spaventoso su degli zombie ed ho avuto più tempo a disposizione di quel che mi aspettassi. Vorrei farvi notare come stia facendo dei passi avanti con miei soggetti onirici, questa volta si è trattato di semplici zombie e non dei soliti più inquietanti infetti. Son soddisfazioni.

Ad ogni modo gli unici due punti che non son riuscita ad adempiere sono stati il giocare un po' a Skyrim (va be' che ormai è così tanto che non ci gioco che manco mi ricordo cosa stessi facendo) e il guardare un film, anche perché ho guardato altre cose e mica posso stare tutto il giorno davanti ad uno schermo, eh.

Confermo. E non l'avevo nemmeno uccisa di proposito!
Da brava volenterosa quale io sono sempre (?) la mattinata l'ho iniziata pulendo camera. No, non è vero, in realtà l'ho iniziata guardando How I Met Your Mother mentre stavo ancora sotto le coperte, ma ho riordinato camera prima di colazione, il che è notevole, soprattutto se consideriamo che quella era l'unica attività che non ci stava a dire una fava in una lista di faccende oziose. 

Game Of Thrones in italiano non si è rivelato essere così male come me lo descrivevano, giusto i cinni avevano delle voci un po' petulanti, ma si riusciva a guardare senza soffrire le pene dell'inferno. A dire il vero Jon Snow aveva la voce più inespressiva dell'universo, cosa che si sposava assai bene con le capacità recitative dell'attore.

Allenarmi nella danza l'ho fatto, anche se non quanto avrei desiderato. Mi metterò sotto le prossime due settimane, anche perché saltiamo due lezioni e sarà quindi meglio compensare a casa, inoltre abbiamo avuto il compito di preparare una mini coreografia! Una settimana andrà via solo per decidere quale brano usare.

Per la voce varie ed eventuali posso dire di aver pulito fagiolini, sbucciato patate e fatto altre cose, ma non rientrano nella voce "oziose" per cui non scenderò nei dettagli, anche perché non credo ve ne freghi qualche cosa.

domenica 21 ottobre 2012

Oziosi Progetti Domenicali

Domani (cioè oggi, data l'ora) ho intenzione di trascorrere la domenica, giorno di riposo e trastullo, facendo codeste cose:
  • Pulire e riordinare camera, soprattutto riordinare visto che ci sono vestiti un po' ovunque e fogli sparsi in ogni dove. Data la sua natura noiosa questa è l'attività che ha più probabilità di non venire intrapresa.
  • Allenarsi nella danza del ventre che, complice la scarsità di tempo, non faccio quasi mai con il risultato che a lezione quando Chiara ci fa improvvisare passo metà del brano a fissare il soffitto pensando a quale passo fare.
  • Non guardare la partita del Bologna. Del calcio me ne frega una cippa, quindi mi sembra una cosa abbastanza logica da fare.
  • Giocare un po' a Skyrim che è un mese che non lo faccio e il mio povero personaggio ancora non si è sentito raccontare la storiella della freccia nel ginocchio (fortuna che era il tormentone del gioco). In compenso è stato vittima di bullismo da parte di una bambina rompicoglioni.
  • Guardare l'ultima puntata di How I Met Your Mother che esce di martedì, ma che prima del fine settimana non riesco mai a vedere. Come le precedenti due stagioni anche questa è un po' ripetitiva, di certo la stanno tirando un po' per le lunghe e la serie non è più divertente e originale come una volta, ma nonostante tutto si segue ancora con piacere.
  • Farmi tanto, ma tanto male guardando le prime due puntate di Game of Thrones in italiano su SkyUno (ho sentito dire delle cose raccapriccianti riguardo al doppiaggio). Dal momento che lo passano alle sei del pomeriggio ed è magicamente diventato vietato ai 14 anziché ai 18, probabilmente ne avranno edulcorato il linguaggio o censurato delle scene. O, molto più probabilmente, entrambe le cose.
  • Guardare almeno un film dei centinaia che ancora aspettano di essere visti.
  • Varie ed eventuali attività ricreative.
Conoscendomi, più il fatto che metà mattinata se ne andrà in sonno se a quest'ora sono ancora alzata, sarà un buon risultato se riuscirò a fare anche solo la metà di queste cose.
E fortuna che sono tutte faccende divertenti!

venerdì 5 ottobre 2012

It was 50 years ago today

Se le radio hanno continuato con l'andazzo che avevano questa mattina ormai ne avrete piene le scatole di sentir parlare di 'sta cosa, ma oggi sono cinquant'anni dalla pubblicazione del primo singolo dei Beatles!
Insomma, un'evento importante per la storia.



Tutti ricordano Love Me Do, ma un pensierino anche a P.S. I love You lo farei dato che, essendo il lato b del primo, è anche il suo di compleanno.



Come poi mi hanno fatto giustamente notare oggi ricorre anche il cinquantesimo anniversario del primo film su James Bond, 007 - Licenza di uccidere.
Però James è brutto e cattivo perché nel terzo film della serie con un elegante giro di parole sostiene che i Beatles facciano schifo.
Scherzi a parte, i primi film di James Bond mi piacciono ed è giusto omaggiare anche loro (anche se della trama non ci capisco mai una fava, si vede che son troppo stupida). Sean Connery a mio parere è stato il miglior 007 di sempre, non mi convince invece per niente quello di Daniel Craig, ma son gusti.



Stando a wikipedia oggi ricorre anche la messa in onda del primo episodio del Monty Python's Flying Circus, ma qui non vengono fuori numeri esteticamente particolari (43 anniversario) per cui non lo celebra nessuno. 
Però credo che 'sta sera me ne guarderò qualche sketch* stravaccata sul divano con una cioccolata calda, dal momento che l'uscita alcolica con gli amici è stata rimandata (almeno, non so loro, ma per me sarebbe stata alcolica) devo consolarmi con qualche cosa :)
Tra l'altro è stata una giornata stancante e alquanto surreale, ho avuto a che fare con diverse faccende appartenenti al passato che mi hanno convinto ci sia una smagliatura nel tessuto spaziotemporale o qualche cosa del genere. Come se non bastasse ho perfino un gran mal di gola.

*rammento ora che devo ancora vedere la seconda puntata della nuova stagione di How I Met Your Mother. E che avevo iniziato a vedere Spin City e sono ancora ai primi episodi. E che ci sono alcuni film che sono settimane che aspetto di vedere. Insomma, alla fin fine non so se opterò per il Monty Python o meno, ma di certo sarà arduo decidere cosa vedere. Quel che è certo è che mi addormenterò sul divano (mannaggia alla stanchezza).

giovedì 4 ottobre 2012

Specchio della palestra, chi è tra le ballerine la più maldestra?

Nei due anni passati il corso di danza orientale che frequento si è tenuto nei locali del centro sociale.
Ora, il centro sociale sarà anche ottimo sotto molti aspetti, ma non era esattamente il posto ideale dove fare un corso di danza. Lo spazio era limitato, soprattutto quando al secondo anno siamo più che raddoppiate, non avevamo camerini dove cambiarci, il pavimento era freddo e, siccome la sala fungeva anche da bar, spesso ricoperto di briciole. Per non parlare del pubblico indesiderato che spesso faceva capolino alle finestre.

Da quest'anno invece abbiamo detto addio al centro sociale e cambiato sede. Ora balliamo in una vera palestra, con camerini, parquet (yuppie, si può danzare a piedi nudi!) e parete ricoperta di specchi. La cosa ridicola è che l'altro giorno durante la prima lezione dell'anno, dopo esserci per tempi immemorabili lagnate di non avere superfici riflettenti, nessuna voleva stazionare davanti agli specchi -_- In effetti è è alquanto deconcentrante guardarsi durante le improvvisazioni, però è assai utile quando si imparano i passi. 

Per quanto riguarda la prima lezione... una tragedia. Mi sembrava di non ricordare più nemmeno un passo, nell'improvvisazione credo di aver ficcato a ripetizione solo delle gran rotazioni di bacino, qualche esitante passo laterale (senza però curarmi delle braccia) e un po' di vibrazione. Il tutto restando cementata al mio pezzettino di parquet. Insomma, una meraviglia.

Poi abbiamo scoperto che nella sala accanto si tiene quello che sembrava essere il corso di "danza sexy su di una sedia". Facendo una ricerca su internet ho scoperto che in effetti esiste un ballo chiamato "chair dance" considerato sexy dai più. Però il nome "danza sexy su di una sedia" secondo me è molto più evocativo e affascinante U_U

domenica 30 settembre 2012

Gangnam Style

Vista la sempre maggiore popolarità che sta guadagnando, probabilmente la conoscerete già, in caso contrario non sarò di certo io ad ostacolarne la diffusione! Ecco quindi Gangnam Style!



Il "bello" non è tanto la canzone in se, ma il video che l'accompagna. Come restare indifferenti davanti a tanto kitsch, ai bizzarri personaggi e soprattutto davanti a cotanta ridicola danza?
Esiste anche il tutorial, tenuto da PSY in persona, per imparare correttamente la "horse riding dance". A provarci ci si rende conto che farla bene è più arduo di quanto sembri. In particolare mantenere serio il volto!

giovedì 13 settembre 2012

Happy Roald Dahl Day!

Little Red Riding Hood and the Wolf
As soon as Wolf began to feel
That he would like a decent meal,
He went and knocked on Grandma’s door.
When Grandma opened it, she saw
The sharp white teeth, the horrid grin,
And Wolfie said, “May I come in?”
Poor Grandmamma was terrified,
“He’s going to eat me up!” she cried.
And she was absolutely right.
He ate her up in one big bite.
But Grandmamma was small and tough,
And Wolfie wailed, “That’s not enough!
I haven’t yet begun to feel
That I have had a decent meal!”
He ran around the kitchen yelping,
“I’ve got to have a second helping!”
Then added with a frightful leer,
“I’m therefore going to wait right here
Till Little Miss Red Riding Hood
Comes home from walking in the wood.”
He quickly put on Grandma’s clothes,
(Of course he hadn’t eaten those).
He dressed himself in coat and hat.
He put on shoes, and after that
He even brushed and curled his hair,
Then sat himself in Grandma’s chair.
In came the little girl in red.
She stopped. She stared. And then she said,
“What great big ears you have, Grandma.”
“All the better to hear you with,” the Wolf replied.
“What great big eyes you have, Grandma.”
said Little Red Riding Hood.
“All the better to see you with,” the Wolf replied.
He sat there watching her and smiled.
He thought, I’m going to eat this child.
Compared with her old Grandmamma
She’s going to taste like caviar.
Then Little Red Riding Hood said, “But Grandma,
what a lovely great big furry coat you have on.”
“That’s wrong!” cried Wolf. “Have you forgot
To tell me what BIG TEETH I’ve got?
Ah well, no matter what you say,
I’m going to eat you anyway.”
The small girl smiles. One eyelid flickers.
She whips a pistol from her knickers.
She aims it at the creature’s head
And bang bang bang, she shoots him dead.
A few weeks later, in the wood,
I came across Miss Riding Hood.
But what a change! No cloak of red,
No silly hood upon her head.
She said, “Hello, and do please note
My lovely furry wolfskin coat.”
Da Revolting Rhymes di Roald Dahl

mercoledì 12 settembre 2012

Canis Mortuus Est

Quante risate ci siamo fatte mia sorella ed io ieri sera (ri)guardando "Un Pesce di nome Wanda"! 
Su youtube non si trova la parte che ci ha fatto sbragare di più, quella in cui Wendy torna anticipatamente a casa, ma anche questa su cui ho ripiegato è un classico. Il "canis mortuus est"in particolare ci ha ribaltato.
Presa dal film mi sono poi dimenticata di scaricare la demo di Fifa 2013 per il fratello, quando torna a casa me ne dirà di tutti i colori :S



Dati gli interpreti 'sto film mi ha fatto venir voglia di rivedere tutto il Monty Python's Flying Circus dal primo all'ultimo episodio.

Un Pesce Di Nome Wanda - USA/Gran Bretagna 1988
Regia di Charles Crichton con John Cleese, Jamie Lee Curtis, Michael Palin, Kevin Kline
Durata 108 minuti

domenica 12 agosto 2012

Due misere parole sulle Olimpiadi le voglio spendere anch'io

Stando fuori casa fino a sera per sei giorni la settimana non è che abbia avuto il tempo di seguire granché delle olimpiadi, qualcosina, tra cui repliche, la sera e la domenica, ma non più di tanto perché da grande amante degli sport quale io non sono spesso mi ritrovavo a passare il tempo libero in altro modo. 
Ho visto giusto qualche momento clou in cui era coinvolta l'Italia e seguito un po' di  ginnastica artistica, ritmica e nuoto sincronizzato (propendo per gli sport coreografici). Quasi nulla degli sport di squadra, purtroppo tendono ad annoiarmi parecchio.
Ho seguito invece con interesse la cerimonia d'apertura, peccato che con sky temporaneamente fuori uso mi sia dovuta sorbire la versione sciattamente commentata della Rai. Per non parlare delle tremilamillevolte che hanno interrotto per passare la pubblicità. Però è stato un bellissimo spettacolo, mi è piaciuto molto. 
Questa sera tocca alla cerimonia di chiusura, non ho ben capito se trasmetteranno anche il concerto, ma vista la partecipazione delle Spice Girls non sono sicura di volerlo vedere :S 
Spero torni "Valdimart"* e le faccia fuori.

Altro che "All was well"

* così è stato ribattezzato dai commentatori Rai

martedì 31 luglio 2012

Silverado


Rivisto ieri sera dopo tanto tempo, mi rammarico solo di non averlo guardato più spesso. Gran bel film, trama forse non delle più originali, ma avvincente, ottimo cast e paesaggi mozzafiato. Bellissima inoltre la colonna sonora.
E dire che non sono particolarmente amante dei western (sempre se vogliamo ostinarci a dividere le cose per generi).



Silverado - USA 1985
Regia di Lawrence Kasdan con Scott Glenn, Kevin Kline, Danny Glover, Kevin Costner
Durata 133 minuti secondo IMDb, 123 secondo la custodia del mio dvd. Il mio dvd è errato o è una versione più corta?

domenica 8 luglio 2012

Nuovo disco solista per Roger Taylor?

Era un po' che non blateravo su Roger, eh?
Pare che il prossimo novembre uscirà finalmente il suo nuovo album solista! E' da quando è uscito l'ultimo singolo (2009) che andava raccontando di star lavorando ad un nuovo album, stavo cominciando a diventare impaziente :)
Per dimostrarvi che 'sta notizia non me la son sognata 'sta notte né durante il giorno, allego il video dove Roger stesso afferma di aver un disco in uscita il prossimo novembre (un po' dopo il minuto 21 se, come me, non avete tempo di ascoltarvi tutta la conferenza stampa).


Curiosità... ma ai puristi dei Queen e ai Freddiecentrici, Adam Lambert sta più simpatico di Paul Rodgers che 'sta volta non li vedo rompere le palle ogni tre per due?
Nel senso, liberissimi di schifare qualsiasi collaborazione, ci mancherebbe, non è che debba piacere per forza qualsiasi cosa facciano (a me ad esempio alcune collaborazioni dei Queen non son piaciute per niente), ma un conto è dire "a me 'sta roba fa cagare, quindi non l'ascolto né mi interessa" un conto è andare a scartavetrare i maroni a chi quella roba la gradisce, cercando inoltre di convincerlo che sta sbagliando e che lo spirito di Freddie lo odierà per questo, insultare pesantemente, andare ai concerti e lamentarsi che la gente inganni l'attesa canticchiando brani di The Cosmos Rocks (a questa ho assistito personalmente).
Ai tempi di Paul Rodgers ne ho lette di tutti i colori su internet, questa volta invece mi sembrano tutti molto più tranquilli e rilassati (come dovrebbe essere). C'è da dire però che adesso frequento molto meno i forum, magari lì si stanno scannando e io non lo so (motivo principale per cui ho smesso di frequentare i forum, non si può dire una cosa che subito ti saltano addosso, in particolar modo in quelli dedicati ai Queen, pare che i loro fa siano molto permalosi).
Io personalmente questo Adam Lambert ancora non l'ho sentito, per cui non mi pronuncio.
Tornando all'argomento del post, se Roger non era in vena di scherzi e/o ubriaco finalmente a novembre avremo il tanto attesp nuovo disco. 
Dita incrociate anche per qualche eventuale concerto (in posti comodi, si capisce!).

venerdì 22 giugno 2012

Bacio del Diavolo

Come conseguenza alla decisione dei Fratellis di tornare a far musica insieme mi sono "leggermente" fissata con questa canzone.
I cornflakes e birra* mancano nella mia lista di combinazioni singolari assaggiate (c'è però il tonno e cioccolata) e mi sembra un'accoppiata abbastanza bislacca da meritare una prova. Intendo proprio tocciati eh, non semplicemente accompagnati.
In tema birra e roba scozzese l'altra sera la barista mi ha dato la notizia shock: la Devil's Kiss non viene più prodotta! Ma perché!? Era una birra buona buona buona, mi mancherà tanto tanto tanto. 
Che poi, ero uscita con l'intenzione di rimanere sobria una volta tanto (avevo trangugiato birra a volontà giusto la sera prima a cena con le altre ballerine), ma quando ho saputo che la destinazione era la Locanda mi son detta "si può mica andare alla Locanda e non approfittarne per bere una Devil's Kiss?" e mi sono anche risposta "certo che no, poffarbacco!". 
Poi la triste notizia. Al che mica son tornata al mio vecchio proposito di sobrietà, ovviamente, mi dovevo prendere una birra alternativa come consolazione. A consolarmi ci ha pensato la Tennent's, scozzese anch'essa, consigliatami dalla barista quando ha visto l'incredulità sulla mia faccia e la disperazione nei miei occhi. 
Bravissima a consolare non c'è che dire, credo proprio mi consolerò con lei molte altre volte, ma la Devil's Kiss era insostituibile, ha lasciato un vuoto incolmabile nel mio fegato cuore.

Io che dimostro tanto affetto alla mia amata, quando ancora era possibile gustarla

martedì 19 giugno 2012

Fire

Ecco una foto suggestiva del nostro pezzo al saggio di danza del ventre!

Foto ufficiale del saggio 2012 de "Le Odalische"
Sembra che abbia tante braccia che mi escono dalla schiena :P
Dei quattro elementi, che sono il tema dello spettacolo di quest'anno, noi siamo il fuoco, come potete intuire dalle candele che teniamo in mano.
L'effetto delle luci di candela è davvero molto suggestivo, non avevo mai avuto modo di ammirarlo (ovviamente, se partecipo al ballo mica posso anche vederlo).
Ho guardato anche il video e devo ammettere che abbiamo ballato piuttosto bene, meglio di quel che mi aspettassi.
Invece in occasione dello spettacolo in gelateria di mercoledì scorso abbiamo ballato così così, eravamo decentrate e non sempre sincronizzate, ma è anche vero che alcune ballerine erano assenti e per molte poi era la prima esibizione a così stretto contatto con il pubblico. E poi faceva un freddo assurdo! E tirava pure vento, tanta fatica per accendere candele che si sono spente praticamente subito. In compenso non c'è stata pioggia e ci siamo comunque divertite un sacco.

mercoledì 13 giugno 2012

Dove la Mary diventa prigioniero, ascolta la musica che già ascoltava e non da fuoco alle compagne. E intanto scampa alla fine del mondo

Ultimamente (ma nemmeno troppo ultimamente), a parte i post di inutili considerazioni su Game Of Thrones, posto poco e nulla qui sul blog. E infatti quei post erano più che altro una scusa per costringermi ad aggiornare il blog con una certa regolarità, ora dovrò trovare qualcos'altro, forse un "trenta giorni di" o qualche altra amenità del genere. Mi spiace, ma sono sempre molto impegnata durante il giorno, a volte abbozzo qualche cosa nei momenti morti, però spesso questi momenti resuscitano prima che abbia finito di scrivere e tempo che muoiano nuovamente passa abbastanza da farmi perdere l'ispirazione (non sembra, ma ci vuole ispirazione anche per scrivere post). 

Domenica scorsa ho iniziato a giocare a Skyrim con la play di mio fratello, erano tipo tre secoli che non giocavo ai videogiochi (a parte i vari singstar e rockband) e devo ammettere che è stato rilassante passare un'ora e mezzo di puro cazzeggio a videogiocare. Il resto della famiglia stava guardando la prima partita dell'Italia, ma sapete benissimo che non sono una gran amante del calcio, finché non si arriva all'eliminazione diretta il mio interesse è quasi nullo. 
Ho però premuto per errore il tasto invio nel momento sbagliato e il mio personaggio si è ritrovato con l'assurdo nome di "prigioniero". Se qualcuno conosce un modo per cambiarlo senza dover ri-iniziare il gioco mi faccia sapere.

Tra una partita alla play e altro sono anche scampata all'ennesima fine del mondo. Ormai ho perso il conto di quante ce ne sarebbero dovute essere. C'è stato il passaggio di una cometa, la fine di un millennio, un eclissi, un meteorite che colpì Giove, un satellite impazzito, date graficamente particolari, l'attivazione del Cern e per ultima il passaggio di Venere davanti al Sole. Non escludo di averne dimenticata qualcuna. Poi ci sarà quella grossa dei Maya a dicembre, ma è ovvio che anche questa si risolverà in un nulla di fatto, ho qui fianco a me il mangime dei pesci e c'è scritto che scade nel 2013.
Mi sembra più verosimile...
Ultimamente ho riscoperto i Fratellis, non che avessi mai smesso di ascoltarli in realtà, diciamo che sto nuovamente attraversando una fase di fissa. Tra l'altro, nonostante li ascolti ormai da parecchi anni, ho realizzato appieno solo di recente che mi piace un sacco la voce di Jon Fratelli. Eh, chissà dove avevo le orecchie, a farsi distrarre dalla parte ritmica, come al solito :P
Ad ogni modo mi son messa a recuperare la sua carriera solista, il suo primo album mi piace molto devo dire, dovrebbe averne un secondo in uscita, spero sia bello come il precedente. Per quanto mi piacciano i suoi lavori solisti mi auguro però che torni presto a suonare con gli altri due compari. E che si faccia ricrescere i capelli. Se fossi imperatrice del mondo obbligherei tutti gli uomini a tenere i capelli lunghi. Posso chiudere un occhio giusto per chi ha gravi problemi di calvizie, ecco.


Lunedì scorso scorso abbiamo fatto il nuovo saggio di danza e, nonostante ci siano voluti sei tentativi per farlo più o meno decentemente durante le prove, il balletto ci è venuto piuttosto bene, eravamo a tempo e abbastanza sincronizzate. E nessuna ha preso fuoco!
Veramente al momento dell'accensione c'è mancato poco che incendiassi la gonna di Tizia, ma fortunatamente il danno maggiore è stato ustionarmi leggermente un dito. Prima dell'esibizione non ero particolarmente in ansia (saranno stati i due spritz bevuti prima dello spettacolo?), man mano però che si avvicinava il momento, più l'empatia con le nuove che ovviamente erano in preda al panico come noialtre l'anno scorso, un bel po' di fifarella è arrivata e con lei anche una bella tremarella alle mani! Già non è facile far volteggiare candele, figuratevi farlo con le mani vibranti, molti movimenti son venuti più impacciati del solito.
Commento della nonna a fine spettacolo "brava, eri quella che sorrideva di più". Probabilmente mia nonna ha scambiato un'altra ballerina per me.
Questa sera ci esibiamo alla baracchina dei gelati a Casalecchio, sempre che non torni a piovere, ma ora il cielo è parecchio limpido, non dovrebbero esserci problemi. Giusto dubito che le candele restino accese all'aperto, ma non si sa mai.

EDIT del 16 giugno: A ben pensarci ci son stati periodi, tipo i primi mesi di vita del blog, che postavo anche meno di quanto stia facendo adesso, ma non facevo tutte 'ste lagne, per cui scusate se mi scuso.
Mi sono augurata che i Fratellis suonassero di nuovo insieme e quelli ieri hanno tenuto un concerto (!), quindi adesso mi auguro di trovare una borsa piena di dobloni d'oro e una macchina del teletrasporto parcheggiata in cortile.

Valar Morghulis

Ultima puntata per questa stagione. Non spettacolare come la scorsa, ma sempre interessante, si pongono le basi per la prossima e si piazzano un po' di cliffhanger per tenere in sospeso chi non sa cosa succederà ;) O, in alternativa, per ampliare il numero dei lettori della saga.
  • Beh, sincermanete me lo aspettavo che anziché il naso mozzato Tyrion avrebbe avuto solo una bella cicatrice ;) I crucci di Tyrion non finiscono qui: nemmeno un grazie dal babbo e relegato in uno stanzino. Dopo tutte le parti da "nonnino" con Arya avevo quasi dimenticato quanto può essere odioso e crudele Tywin.
  • E la miseria Margaery e i suoi vestiti, per la prossima stagione sarà meglio che Altogiardino assuma uno stilista migliore!
  • Oddio, da come ride Sansa sembra una folle ubriaca. A ben pensarci però riderei come una folle ubriaca pure io se le mie nozze con un pazzo sadico venissero annullate. E non fa in tempo a liberarsi di un pazzo che subito si ritrova addosso le mani di un viscido. Ma… spiattellano già così che Petyr vuol far fuggire Sansa? E ser Dontos? Aveva praticamente aperto la seconda stagione, pensavo lo utilizzassero e invece nada :(
  • Non sia mai che si chiuda la stagione senza aver fato vedere un'ultima volta Ros
  • Orpola, Brienne che fa a fette un paio di persone! E Jaime ci rimane XD Sarà uno spettacolo vedere 'sti due a zonzo per il reame nella prossima stagione *_*
  • Altro che King in The North, Robb mi pare più che altro un bambino capriccioso
  • Nuooo, maestro Luwin!!! D: Qui non si capisce un cazzo di che sia successo a Winterfell, immagino ogni spiegazione sia rimandata alla terza stagione
  • Mi lascia un po' perplessa come sono rese Shae e la sua relazione con Tyrion… giusto non capisco come faranno ad inserire certe cose più avanti (non mi ricordo, nella serie hanno mai parlato di Tysha?)
  • Dio Robb, quanto sei coglione! Mandare a puttane un'alleanza per sposare Talisa. Ma tientila come concubina se ti piace tanto! Almeno nel libro veniva sottolineato come la decisione di sposare Jeyne fosse una questione d'onore (eh, 'sto onore, a Ned a fatto proprio bene), qui sembra voglia solo soddisfare i propri capricci e far dispetto alla mamma.
  • Finalmente Daenerys smette di domandarsi dove sono i draghi, alza il culo e va a prenderseli. Però una volta dentro la casa degli eterni un'urlatina la da (praticamente non ha fatto altro che urlare per tutta la stagione).
  • Sorbole, nel cambiare volto Jaqen si è imbruttito parecchio! Bellissima però la faccia che fa Arya! Jaquen vien da Braavos, Syrio vien da Braavos, il banchiere di A Dance With Dragons vien da Braavos… in poche parole i più cazzuti vengono tutti da Braavos ;)

Non so chi sia l'autore di questa immagine, ma mi ha fatto rotolare dal ridere
  • Ahaha, scusate, ma non son riuscita a non ridere vedendo Bran in carriola XD In effetti l'attore comincia ad essere grandicello per stare sulle spalle di Hodor :P
  • Ma… Pyat Pree non moriva mica, o sbaglio? Boh, comunque è bello scemo, mettere i draghi insieme a colei che li può rendere più forti e comandarli è proprio la genialata del secolo 
  • Il problema di tutta la vicenda di Jon resta sempre lo stesso: Jon. Sul serio, una zucchina sarebbe stata di gran lunga più espressiva di quell'attore -_-
  • Hanno eliminato anche Doreah… beh, tanto nel libro moriva lo stesso.
  • Uh, paura, un esercito di zombie surgelati :S 
  • Mi fa strano che abbiano concluso la stagione senza aver fatto giungere a Catelyn e Robb la notizia della morte di Bran e Rickon. Che poi, nel libro arrivava loro decisamente prima ed era in seguito alla tragica notizia che Catelyn libera Jaime per scambiarlo con le figlie e che Robb si fa "consolare" da Jeyne Westerling (qui chiamata Talisa) che si prendeva cura di lui dopo che questi era rimasto ferito nella presa del castello di lei (il Cragg di qualche puntata fa). Poi una volta fattosi "consolare" se la sposa perché sarebbe poco onorevole non farlo. Insomma, libro o film, Robb si comporta comunque da idiota

Con questa si conclude la seconda stagione, per la terza e per conoscere le risposte ai cliffhanger di questa puntata bisognerà aspettare circa un annetto. Il terzo libro è considerato il migliore dai lettori e in effetti è piuttosto interessante, succedono tante cose, soprattutto in occasione dei matrimoni :P

Pare però che la terza stagione non coprirà tutto il terzo volume, ma solo la metà, la seconda parte sarà invece trattata nella quarta stagione. Si vocifera anche che la stagione numero cinque si occuperà del quarto e quinto libro insieme. In effetti questi due volumi non sono cronologici, ma geografici, in pratica raccontano lo stesso lasso di tempo concentrandosi però su zone geografiche differenti, in più sono poveri d'azioni, per cui farne una stagione sola ha un suo perché. Poi si spera che Martin abbia scritto e pubblicato gli ultimi due volumi della saga.

Notizie interessanti sul fronte nuovi personaggi: non so se sia confermato o meno, ma nella prossima stagione avremo finalmente Edmure e Brynden Tully (fratello uno e zio di Catelyn l'altro), la sposa di Stannis Selyse, la principessa Shireen Baratheon (nonostante in questa stagione Stannis abbia affermato di non avere figli), Jojen e Meera Reed di cui abbiamo tanto sentito la mancanza in questa stagione, Mance Rayder (vorrei anche vedere, non han fatto altro che parlare di lui), Beric Dondarrion (ma è già apparso nella prima stagione, non lettori andatevi a rivedere la terza puntata) e, dulcis in fundo, Olenna Tyrell detta la regina di spine, la nonna di Margaery! Spero la rendano bene perché come personaggio è uno spettacolo!

venerdì 8 giugno 2012

Post vagamente splatter

Avevo dimenticato quanto fosse, scomodo, sgradevole, fastidioso e schifoso usare gli assorbenti!
Oggi il ciclo mi ha presa di sorpresa mentre ero fuori casa senza che avessi con me la coppetta (se l'avessi avuta non sarei stata colta di sorpresa del resto), costringendomi così a ripiegare sui vecchi, mai rimpianti assorbenti.
E' stata letteralmente una tortura! Nessuna libertà di movimento, il fastidio di tenersi tutto il giorno 'sto coso scomodo e disgustosamente appiccicsticcio e non parliamo poi del cambio! La prossima che commenta con un "che schifo" l'atto di vuotare la coppetta nel gabinetto merita uno sputo in un'occhio! Perché, togliersi dalle mutande un robo zuppo di sangue rappreso e ossidato è una cosa bella a vedersi? E' mille volte più disgustoso, ve lo posso assicurare.
Non sapete con che gioia mi sono riunita con la mia adorata coppetta quando son tornata a casa la sera. Finalmente asciutta e pulita, nessun assorbente scomodo sulle mutande, libera di stravaccarmi dove mi pare e in qualsiasi posizione senza il timore di macchiarmi. Un grazie infinito alla signora Leona Chalmers per aver inventato questa meraviglia *_*

La prima coppetta mestruale, dal nome di Tass-ette
Mi rendo conto ora che non ho poi mai scritto il dettagliato post sulla mia esperienza da incoppettata che avevo promesso. Molto probabilmente non ve ne fregherà nulla, ma potrebbe sempre tornare utile a qualche neofita della coppetta, per cui vedrò di rimediare :)

domenica 3 giugno 2012

Oggi mi son data alla cucina, per festeggiare il compleanno della mamma mi sono cimentata per la prima volta nella preparazione del pollo al curry. Devo ammettere che non è venuto male,  non è stato nemmeno troppo difficile da preparare, giusto un po' di tribolazione nel tagliare il pollo (il macellaio aveva solo polli interi da vendermi).
A far da compagnia al pollo sulla tavola fave e pecorino, peperoni tirati in padella, torta di panna e frutta e una bottiglia di Chianti. Mi sono accorta troppo tardi dell'assenza nella dispensa del riso basmati, con cui andrebbe accompagnato il pollo, per cui abbiamo fatto senza.
Nel pomeriggio mi sono dedicata all'henné, sta diventando sempre più complicato applicarlo, al momento ho i capelli che mi arrivano leggermente sotto le scapole, ma ho intenzione di farli crescere almeno fino al fondoschiena e non ho proprio idea di come farò a continuare ad usare l'henné con tali lunghezze.
Domani gran giorno, alla sera saremo sul palco di Sasso con il saggio di danza di quest'anno. Non sono quasi per niente in ansia, probabilmente perché nel nuovo balletto non devo guidare il gruppo (a parte qualche secondo verso l'inizio) e un po' perché essendo la musica molto lenta ho più tempo per pensare ai passi da fare. L'unico timore è che mi prendano fuoco i capelli, dovesse succedere almeno non dovrò più preoccuparmi su come applicare l'henné:

Blackwater

La puntata clou della stagione! Bellissima, più di quel che mi aspettassi, va bene che manca la catena progettata da Tyrion e la battaglia è decisamente più ridotta, ma del resto tutto non si può avere e quel che si è avuto mi pare più che soddisfacente.
  • quindi Davos nella serie ha un figlio solo? Anche Matthos però, il dio della luce quì, il dio della luce quà, se la tira un po' addosso :P
  • ehi, ma quella che stanno cantando è "The Rain of Castamere"! *_* A 'sto punto nella prossima stagione esigo "The bear and the maiden fair"!
  • Mitica Sansa dispensatrice di trollate
  • Orpola, che spettacolo l'altofuoco! Adesso si capisce dov'è finito tutto il budget della stagione

  • Fuck the water, bring me wine è magnifica, sarebbe da usare quando si esce a trinchettare :P 
  • Ahah, sembra che Lancel sia venuto a dire a Joffrey di rientrare che la cena è pronta
  • La regina se ne va, Sansa pure e dalla faccia Illyn Payne pare rimanerci piuttosto male
  • ed ecco la parte che molti shipper aspettavano, la scena tra Sansa e il mastino. Dal momento che lei non gli ha cantato nessuna canzone immagino non siano del tutto soddisfatti
  • no, Tyrion, nooo!!! Per fortuna c'è Podrick a togliere di mezzo quel maledetto Mandon Moore (ola in onore di Podrick)
  • Stannis in realtà dev'essere super Stannis, va in battaglia senza elmo (come tutti i personaggi importanti a dire il vero… ), è il primo a sbarcare, viene mancato per un pelo da un grosso macigno, è il primo a salire sulle mura, tagliuzza nemici come se fosse un'affettatrice umana, praticamente è il Chuck Norris di Westeros


  • Bellissima e commovente la scena di Cersei seduta la trono con Tommen *_*
  • Viva Loras con l'armatura di Renly! E Tywin ha una faccia da "devo pensare a tutto io" XD
Davvero bella e coinvolgente come puntata, la migliore della stagione a mio parere. Nella prossima immagino che finalmente si vedrà 'sta benedetta casa degli eterni (l'unica cosa vagamente interessante rimasta nella storyline di Daenerys).

martedì 29 maggio 2012

Si trema ancora...

Stavo cercando di scrivere qualche cosa sulla scossa di questa mattina, percepita benissimo mentre facevo colazione alla Dolce Lucia, quando gli uccellini hanno cominciato ad agitarsi nelle gabbie, la mia sedia ha iniziato a muoversi e l'acqua degli acquari ad oscillare in maniera preoccupante. 
Sono uscita dal negozio, così come i clienti della pizzeria qui a fianco. Aspetto un po', torno dentro e ne tira un'altra, nuovamente tutti fuori.
Adesso c'ho l'ansia e per fortuna che qui nella mia zona per ora è solo spavento, niente danni e simili, purtroppo non si può dire la stessa cosa per chi abita vicino all'epicentro :(
Non ho notizia dei fratelli, uno è a scuola qui vicino a Casalecchio e l'altra all'università in centro a Bologna, ma non ho sentito notizie preoccupanti provenire da quelle zone, per cui al momento sto tranquilla.

domenica 27 maggio 2012

The Prince of Winterfell

Un tranquillo episodio di transizione, ma gli episodi di transizione son sempre pieni di dialoghi e i dialoghi sono tra le cose migliori di questa saga

  • le cose per Theon cominciano a mettersi maluccio
  • quindi Talisa è solo Talisa… quando nella scorsa puntata si è appreso che stavano andando al Crag (che nei libri è il castello dei Westerling) ho pensato che Talisa fosse un nome falso e in realtà si trattasse di Jeyne sotto false spoglie, ma evidentemente mi son sbagliata.
  • temevo si sarebbe dovuta aspettare la terza stagione per vedere Jaime e Brienne a spasso per Westeros :D  In realtà nei libri Catelyn liberava Jaime dopo essere venuta a conoscenza della morte di Bran e Rickon (che avrebbe anche più senso), ma chissenefrega, l'importante è poter finalmente veder interagire Brienne e Jaime! 
  • molto bella la scena tra Tyrion, Bronn e Varys, dotrebbero fare uno spin-off tutto dedicato ai dialoghi tra questi tre personaggi :P
  • oh, ecco i pugnali di dragon glass, pensavo li avessero eliminati dalla serie
  • bellissima la faccia alla "mi stai prendendo per il culo?" di Jaqen
  • giustamente ogni tanto qualche inquadratura di Podrick, sia mai che i non lettori si dimentichino di lui ;)
  • ci avrei scommesso che Ros sarebbe finita per prendere il posto di Alayaya! La seguente scena tra Tyrion e Shae sarebbe in teoria molto dolce...
  • A beh certo, Roose Bolton, lord di Forte Terrore, si ritira senza dire beo quando un'infermiera di campo qualunque interrompe la sua importante conversazione con il Re, come no!
  • nuuuooooo, Robb, non farlo!!! Porca miseria, sei il fottuto Re del nord, non un arrapato adolescente qualunque!!! Almeno nel libro era emotivamente fragile per la morte dei fratelli, qui sembra solo un idiota! Inoltre, non paghi di aver eliminato Jeyne per questa Talisa completamente fuori luogo, ci propinano pure la sciropposa storiella di come lei abbia rinnegato i suoi nobili natali per fare l'infermiera ed aiutare i deboli e gli oppressi. Tutto questo per far presa sul pubblico con una romantica storia d'ammore. Se ci tenevano tanto avrebbero potuto rendere romantica e struggente la vera storia con Jeyne anziché inventarsi personaggi e situazioni nuove.
  • a Stannis non piacciono i gatti, una ragione in più per non farsi piacere lui U_U Stannis con la sua pignoleria ed intransigenza mi sta sull'anima, peccato che tra i pretendenti al trono sia l'unico che abbia diritto a sedervici. Oltre Daenerys, ma lei mi sta sull'anima ancora più di Stannis.
  • altra bella scena tra Tyrion e Varys
  • oh, 'sti draghi rapiti hanno un po' rotto, ancora non è successo nulla degno di nota, tre puntate che ce la menano con la casa degli eterni, ma Daenerys anziché farvi finalmente una visita continua a rompere con le sue lagne e la solita tiritera "sono la madre dei draghi" eccetera eccetera. Evidentemente Jorah ha la pazienza di un santo
  • naturalmente era alquanto ovvio che quelli non fossero i veri Bran e Rickon… però bisogna ammettere che un po' di dubbi restano sempre quando si ha a che fare con un autore come Martin che non si fa scrupoli ad uccidere il presunto protagonista della storia senza nemmeno aver concluso il primo libro della serie

E nel prossimo episodio la battaglia di Blackwater *_* 
Episodio tra l'altro sceneggiato da George R.R. Martin in persona. Spero che tra draghi e metalupi in cgi non abbiano scialacquato tutti i soldi del budget e ci facciano effettivamente vedere qualche cosa della battaglia. Battaglia che, stando ai libri, dovrebbe essere alquanto epica!
E che gli dei ci assistano e ci proteggano, gli shipper avranno di che dare di matto.

venerdì 25 maggio 2012

Happy Towel Day

Buon Towel Day a tutti!
Non sapete cos'è il Towel Day? Non fatevi prendere dal panico, leggete qui per saperne di più.
Se però avete avuto bisogno di leggere lì dove vi ho detto, allora secondo me fareste meglio a leggere direttamente Guida galattica per gli autostoppisti (anche perché vi state perdendo uno dei più bei libri mai scritti).

L'asciugamano, dice, è forse l'oggetto più utile che l'autostoppista galattico possa avere. In parte perché è una cosa pratica - ve lo potete avvolgere attorno perché vi tenga caldo quando vi apprestate ad attraversare i freddi satelliti di Jaglan Beta; potete sdraiarvici sopra quando vi trovate sulle spiagge dalla brillante sabbia di marmo di Santraginus V a inalare gli inebrianti vapori del suo mare; ci potete dormire sotto sul mondo deserto di Kakrafoon, con le sue stelle che splendono rossastre; potete usarlo come vela di una mini-zattera allorché vi accingete a seguire il lento corso del pigro fiume Falena; potete bagnarlo per usarlo in un combattimento corpo a corpo; potete avvolgervelo intorno alla testa per allontanare i vapori nocivi o per evitare lo sguardo della vorace Bestia Bugblatta di Traal (un animale abominevolmente stupido, che pensa che se voi non lo vedete, nemmeno lui possa vedere voi: è matto da legare, ma molto, molto vorace); inoltre potete usare il vostro asciugamano per fare segnalazioni in caso di emergenza e, se è ancora abbastanza pulito, per asciugarvi, naturalmente.  
Ma soprattutto, l'asciugamano ha una immensa utilità psicologica. Per una qualche ragione, se un figo (figo = non-autostoppista) scopre che se un autostoppista ha con sé l'asciugamano, riterrà automaticamente che abbia con sé anche lo spazzolino da denti, la spugnetta per il viso, il sapone, la scatola di biscotti, la borraccia, la bussola, la carta geografica, il gomitolo di spago, lo spray contro le zanzare, l'equipaggiamento da pioggia, la tuta spaziale, ecc. ecc. E quindi il figo molto volentieri si sentirà disposto a prestare all'autostoppista qualunque articolo di quelli menzionati (o una decina di altri non menzionati) che l'autostoppista eventualmente abbia perso. Il figo infatti pensa che un uomo che abbia girato in lungo e in largo per la galassia in autostop, adattandosi a percorrerne i meandri nelle più disagevoli condizioni e a lottare contro terribili ostacoli vincendoli, e che dimostri alla fine di sapere dov'è il suo asciugamano, sia chiaramente un uomo degno di considerazione. 

Douglas Adams - Guida Galattica Per Autostoppisti 


Per la gioia di grandi e piccini ne hanno tratto anche un film. Non avrà la genialità del libro, ma resta comunque una visione piacevole e molto divertente, tenendo anche conto che la trasposizione non era delle più facili. E poi Zaphod è interpretato da Sam Rockwell *_*
Non ho invece mai avuto modo di vedere la serie tv.

lunedì 21 maggio 2012

A Man Without Honor

Uhm, questa puntata mi è piaciuta meno delle precedenti, mi è sembrata più slegata nella narrazione e pure un pochino noiosetta in un paio di punti. Sempre apprezzata comunque.

  • Un applauso ad Alfie Allen, il suo Theon è meraviglioso, forse il miglior attore di questa seconda stagione
  • Hodor!
  • Rickon! Non solo lo inquadrano, ma gli fanno anche dire un paio di battute!
  • E dai Ygritte, stiamo tutti aspettando quella cosa!
  • Tywin sembra sempre di più il nonnino di Arya, il che è leggermente inquietante :S Però le loro scene, pur se inesistenti nei libri, sono una delle cose più riuscite di questa stagione.
  • Ormai in ogni puntata c'è una lezione di grammatica, questa volta tocca a Tywin darci qualche rudimento di pronuncia
  • Molto bello il dialogo tra Sansa e Sandor
  • Continua il mystery in Quarth e Daenerys televisiva mi sta sempre più sull'anima. Oh, non è che nei libri sia adorabile, scoccia un po' anche lì in certi momenti, ma più che altro mi è indifferente. Nella serie invece è proprio insopportabile, ogni puntata che passa mi vien sempre più voglia di vederla morire tra atroci tormenti.
  • Ecco, l'ha detto, l'ha detto "You know nothing Jon Snow"! :D (per chi non ha letto i libri, questa è una frase che Ygritte pronuncia spesso. Un po' molto spesso a dire il vero, in pratica è il tormentone di Ygritte).
  • Quello che mi infastidisce di Talisa è l'atteggiamento da donna moderna ed emancipata che ha, l'universo creato da Martin è ispirato al mondo medievale, una donna del genere è completamente fuori luogo.
  • Scampagnata romantica al Crag. Uhm, questo nome mi dice qualche cosa (veloce controllatima ai libri) e infatti il Crag non è semplicemente uno dei tanti luoghi di Westeros, è il castello dei Westerling. Questo mi fa sospettare qualche cosa riguardo a Talisa…
  • Ho qualche perlessità sul servitore/consigliere di Theon… dovrebbe essere quella persona, no? Però è con la combriccola fin dalle Isole di Ferro, per cui non avrebbe molto senso che sia quella persona, no? (sono confusa)
  • Me', che palle Daenerys, e "questi non sono il mio popolo", "quelli neppure", "quegli altri nemmeno" e poi la solita sfilza di "voglio", "pretendo", che stress di donna!
  • Jon viene circondato dai bruti, una situazione critica nella quale il primo pensiero di chiunque sarebbe "oh, merda" e si angustierebbe un minimo, nonostante tutto lui riesce a mantenere la solita inespressiva faccia che ha sempre -_-
  • Povera Sansa, come se iniziare ad avere il ciclo non fosse già abbastanza scocciante di per se :( Perché poi Shae è così sua amicona? Tra l'altro, dato che è lì per "stare nascosta", non dovrebbe tenere un basso profilo? Fare il bullo con le altre cameriere e prendere le parti dell'ostaggio della regina mi sembra invece un buon modo per attirare l'attenzione su di se!
  • Oh mamma, Alton Lannister più che un cugino è un fan(atico) della peggiore risma, poco ci mancava che si facesse autografare la maglietta
  • Ahah, quando Jaime dice ad Alton che la fuga può avvenire solo ora che lui è lì non ho potuto fare a meno di pensare "ora che ci sei tu abbiamo una forte dose di estremità. Appoggia piedi su sbarra e quando conto fino a sbingi… sbingi!"* XD
  • Sì però, anche Kastark junior, dare le spalle al prigioniero più pericoloso è un bel po' da pirla.
  • E Jorah si mette ad indagare sul misterioso rapimento a Quarth. A Jorah sarebbe bastata una sola, piccola, insignificante traccia… (ovvero che Lady Gaga gli dicesse chiaro e tondo dove si trovava il rapitore)**. Ad ogni modo non ci ho capito una mazza di 'sta storia del rapimento, nel libro manco c'era, ma tanto non è che mi stia prendendo molto, sono più interessata a vedere la casa degli eterni, nel libro non era male quella parte
  • Mi è piaciuto molto il discorso di Jaime. E anche il primo piccolo accenno di interazione tra lui e Brienne
  • Al finale ci sarete rimasti tutti di merda :P
Ma che fine ha fatto l'onnipresente Ros? E' un po' di puntate che non si vede (non che mi manchi...)

*vedi Robin Hood - Un uomo in calzamaglia. 

** semi-citazione di Ratman. E non ditemi che non avete pensato a Lady Gaga vedendo Quaithe!

venerdì 18 maggio 2012

A Fantastic Fear of Everything

Uh, mi ispira, tra l'altro c'è pure Simon Pegg *_*
Sempre che venga distribuito anche in Italia... che poi, giusto per comodità, Simon Pegg merita di essere "ascoltato" in lingua originale, inoltre nei doppiaggi gli affibbiano sempre voci penose -_-

giovedì 17 maggio 2012

Se potessi vi racconterei cose più interessanti

Sorry, presa da impegni di lavoro, sbagli di vestiario (un giorno è caldo, l'altro è freddo, come cavolo mi devo vestire la mattina!?) non posto granché ultimamente.
Cose interessanti/allucinanti/divertenti da raccontarvi in realtà ne avrei a bizzeffe, ma guarda te riguardano anche altre persone e non posso mettermi a raccontare i fatti altrui su internet. Mica perché sono brava e corretta, ci mancherebbe, è solo che non essendo mai stata molto anonima (praticamente per niente) mi riconoscerebbe anche il più lontano dei conoscenti e verrebbe di corsa a somministrarmi una generosa dose di legnate.
Quindi le racconterò solo a voce agli amici più stretti, per voi lettori occasionali passati casualmente di qui nulla. Mi spiace. Anzi no, mica avevo desiderio di venire bastonata!

Il comodo di avere una sede di lavoro (oltre al fatto che implica l'avere un lavoro e di 'sti tempi non è poco) è che la puoi utilizzare per farti recapitare le cose da Amazon senza però rischiare che i corrieri si perdano su per i monti come invece succede facendosele inviare a casa. E infatti oggi, solo tre giorni dall'ordine, il corriere (per la prima volta rilassato e sorridente, in genere mi arrivavano stressati e/o sclerati) mi ha consegnato i due volumi dell'edizione economica di A Dance With Dragons. Ora sono sicura vi starete domandando due cose.

Domanda number one: ma la Mary ha deciso di scartavetrarci i maroni con questa saga? Da un po' di post a questa parte non parla d'altro!

Risposta: sapete benissimo che soffro di fissazioni periodiche e durante questi periodi di fissazione tendo a diventare monotematica. Ora, con la serie e l'ultimo libro uscito da poco sono in fase acuta, ma tranquilli, appena finiscono le puntate poi mi passa. E vi romperò l'anima con qualcosa di nuovo (o qualcosa di vecchio, le fissazioni passano, ma spesso ritornano U_U )

Domanda number two: ma la Mary il quinto libro non l'aveva già letto?

Risposta: Sì, ovviamente, ma si trattava di una versione pdf "prestatami", giusto perché non volevo aspettare mesi in attesa dell'edizione tascabile. E volevo l'edizione tascabile per motivi estetici, tutti i volumi precedenti son così e uno diverso stonerebbe nella libreria.
E qui parte la nota dolente.
Arrivata a casa ho scoperto con orrore che la versione tascabile di Dance è leggermente più grossa delle versioni tascabili dei volumi precedenti! Non so se ho sbagliato io o è proprio cambiato il formato delle versioni paperback, fatto sta che ora lo scaffale delle Cronache è fastidioso a vedersi e se proprio dovevo avere un volume più alto degli altri allora tanto valeva prendere subito l'edizione hardcover così almeno mi risparmiavo il fastidio di doverlo leggere su iPad!

EDIT: girovagando per forum inglesi mi sono imbattuta in gente che ha il mio stesso problema, la spiegazione è che la Harper ha cambiato il formato delle edizioni economiche -_- Anche dei libri precedenti, per cui se li si compra adesso sono tutti della stessa dimensione, però se come me li hai comprati in passato ti tocca averli di dimensioni diverse è_é 

mercoledì 16 maggio 2012

The Old Gods And The New

Sì, lo so, sono sempre un episodio indietro, non ho mai tempo di dedicarmi con calma alla visione.
Bellissima puntata, certo che le vicende si stanno discostando parecchio da quelle del libro. Le modifiche più eclatanti nelle trame di Arya, Jon Snow e Daenerys. Se il perché abbiano mandato Petyr ad Harrenhal posso immaginarlo, sinceramente con le vicende di Jon e Daenerys non mi è ben chiaro come vogliano far svolgere le cose. Ma finché rimane lo spirito ben vengano cambiamenti che semplifichino una trama di per se già complicatissima, preferisco diversa, ma ben fatta che il più possibile simile, ma pasticciata.
E poi in questo modo anche noi lettori possiamo rimanere un po' sorpresi :D
  • povero Bran, di certo non un bel risveglio. E io che mi lamentavo del "sveglia, è ora di andare a scuola"!
  • Hodor!
  • mi piace moltissimo come hanno reso il personaggio di Theon. Forse un po' perché so gli sviluppi futuri, ma mi fa una gran pena :(
  • Spiegatemi, per caso Petyr Baelish possiede un cavallo a reazione? Un giorno è a King's Landing, il giorno dopo all'accampamento di Renly e ora è ad Harrenhal. E mo' in serata deve tornare ad Highgarden. Rapido a spostarsi, non c'è che dire!
  • Ed ecco che entra in scena Ygritte. La immaginavo più selvaggia, sopratttutto nella capigliatura, avevo in mente una vera e propria criniera rosso fuoco, ma per il momento direi che non ci si può lamentare.
  • Oddio, più che una folla inferocita pare l'assalto degli zombie :S
  • Oh, ecco il "little bird", è tipo dalla prima stagione che si aspettava di sentire questo nomignolo ^^ Tutte 'ste scene tra Sansa e Sandor, percepisco già con timore gli shipper che scalpitano e mugolano eccitati :S (dopo a quel che ho assistito nel fandom di Harry Potter gli shipper un po' mi spaventano ). In tutto 'sto ambaradan Joffrey si è preso un'altra dose di ceffoni e questo non può che fare piacere
  • Già sopporto poco la Daenerys cartacea, sopporto ancora meno l' arrogante, aggressiva e urlatrice versione televisiva.
  • Il mercante di spezie deve aver frequentato la stessa scuola di grammatica di Stannis (vedi uscita pignolosissima di Stannis nella quarta puntata)
  • Non sapevo Jaime soffrisse di dislessia. Tywin in realtà non si metterebbe mai a far comunella con una coppiera, ma non importa, mi piace molto come lo hanno caratterizzato e mi piacciono molto le dinamiche tra lui ed Arya. Tra l'altro intensificando il loro rapporto e ficcando Arya in una situazione in cui aveva scelta obbligata sul secondo nome, in parte giustificano lo "spreco delle morti" facendole fare una figura migliore che nel libro.
  • Talisa/Jeyne sta prendendo un gran spazio che in origine non aveva, nei libri spuntava fuori al terzo volume e veniva raccontato a posteriori come i due si fossero conosciuti (non essendo Robb un personaggio provvisto di pov), poi capisco che abbiano iniziato a intereagire durante le vicende del secondo libro e soprattutto capisco che gli sceneggiatori approfittino il più possibile di una love story. Quello che non capisco è perché si chiami Talisa, ok semplificarne le origini per non rendere ancora più complicata la trama, ma lasciarle il nome "Jeyne" non andava bene? O forse temevano si potesse confondere con la Jeyne amica di Sansa... (che però mi pare non sia mai comparsa nella serie)
  • "sei più brava con le amputazioni", certo che Robb sa proprio come adulare una signora XD
  • uddio, il bastardo di bolton!!! Mammahopaura, al confronto di quell'essere Joffrey è solo un bambinetto capriccioso :S
  • Sansa che dice di odiare il re!? Questa è stonatura grossa come una casa, Sansa ormai non si fida più di nessuno, non confiderebbe mai una cosa del genere, men che meno ad una cameriera!
  • Uh, draghi rapiti? o_o Ma da chi? E soprattutto perché? Questa nel libro mancava totalmente ed è una modifica piuttosto grossa, non ho proprio idea di dove vogliano andare a parare, però capisco che vogliano movimentare un po' la trama di Danaerys, già era pallosetta nei libri, in tv rischia di diventare davvero pesante
  • la puntata finisce e non ho ancora sentito Ygritte dire una certa cosa. Male, molto male, sarà meglio vi sia posto rimedio nella prossima puntata! 

domenica 6 maggio 2012

The Ghost of Harrenhal

La puntata che mi è piaciuta di più fino ad ora. 
  • La morte di Renly è arrivata alquanto improvvisamente. Una scena che mi aspettavo più a conclusione di episodio, però c'è da dire che servita così a pochi minuti dall'inizio ha un'effetto particolarmente spiazzante. 
  • Non ha poi molto senso che Loras non ritenga Brienne colpevole, lei e Catelyn sono sparite lasciando il re morto stecchito senza spiegare a chicchessia la storia dell'ombra. Già ti crederebbero poco con una giustificazione simile, figuriamoci se fuggi senza manco fornire spiegazioni.
  • Hai capito le ambizioni di Margaery, nella serie non lascia certo tanto spazio alle ambiguità
  • Finalmente hanno pronunciato il nome di Melisandre! Cominciavo a pensare ci fosse sotto qualche cosa
  • La storyline di Arya è stata molto semplificata rispetto al libro, però mi piace come l'hanno resa. Bellissimo tra l'altro lo scambio di battute con Tywin
  • Kovarro ha la mia stima. Mi ricorda la logica di molti personaggi nei nostri giochi di ruolo XD
  • il primo riferimento al fatto che Catelyn abbia un fratello. Lui e lo zio compariranno mai nella serie? Ad ogni modo molto bello il dialogo con Brienne
  • oh, c'è Rickon! In quindici puntate sarà comparso giusto un paio di volte
  • Hodor!
  • Bran ha i sogni profetici al posto di Jojen, ma a sto punto direi che i Reed per questa stagione non si vedranno. E temo nemmeno nella prossima :(
  • Ma Jon Snow un tono e un viso meno lagnoso riuscirà mai ad averlo?
  • Ed ecco la prima vittima. Quindi se Tickler muore ora significa che non vedremo mai la scena della sua vera morte... peccato perché nel libro era davvero una gran bella parte

martedì 1 maggio 2012

Supereroi e Superscassapalle

L'altra sera sono andata al cinema.
A vedere The Avengers. In 3D. Che non sia un'amante del 3D ormai lo sanno anche i sassi, ma la persona che accompagnavo non aveva la forza e la voglia di aspettare che nelle sale si trovasse più facilmente anche la versione 2D, per cui 3D è stato, tanto avevamo il buono sconto e abbiam pagato un solo biglietto in due.
La cosa rompente però non è stato il 3D (anche quello), ma i cinni che affollavano la sala.
Evidentemente solo a uno o due della comitiva interessava vedere il film, la restante ventina erano lì per supporto morale o che so io, perché han passato le due ore e venti del film a:
  • chiacchierare
  • ridere sguaiatamente per cose non inerenti al film
  • dimenarsi
  • alzarsi ogni tre per due
  • mangiare quintali di popcorn in maniera rumorosa
  • fare commenti deficienti su quello che passava sullo schermo e di conseguenza nuovamente ridere sguaiatamente

Insomma, cinno rumoroso, evidentemente non avevi poi questa gran voglia di andare al cinema, probabilmente quel film lì non ti interessava, ma dato che a vederlo ci sei andato lo stesso abbi almeno la decenza di non guastare la visione agli altri!
Oh, ogni tanto capita anche a me con alcuni film di pura evasione (tipo poi quello di ieri sera) di mettermi a commentare quello che passa sullo schermo, ma quando sono nel mio salotto e comunque non in compagnia di persone che magari il film se lo vogliono vedere in santa pace!
Per quanto riguarda il film invece non è che mi sia piaciuto più di tanto. Ok, ammetto che tra 3D e ragazzini chiassosi non ero nelle condizioni ideali per apprezzarlo in pieno, però l'ho trovato noioso, solo una gran susseguirsi di scene d'azione e trama quasi inesistente. Ovviamente con un film del genere non è che mi aspettassi l'intreccio del secolo, ma almeno una spiegazione decente sul perché succedevano determinate cose. Magari son scema io, ma metà della storia non ho capito quale fosse. 
Quello che però mi rompe di più è che fosse noioso, visto che si trattava di un film d'intrattenimento speravo almeno di divertirmi, invece più di una volta mi son trovata a guardare l'orologio spazientita. Qualche momento divertente c'è anche stato, tipo le scene riservate ad Iron Man (l'unica nota positiva del film oserei dire) e alcune battute, guarda a caso sempre di Iron Man (oltre quella su Loki adottato che mi ha ribaltato), ma purtroppo non erano abbastanza per farmi apprezzare il film.
In quanto al 3D... va bene che parto maldisposta, ma non mi è parso questo granché. Quando penso al 3D mi immagino roba che fuoriesce dallo schermo, immagini che ti saltano addosso, invece consiste solo in una vaga sensazione che gli oggetti sullo sfondo siano leggermente più distanti. Senza parlare dei fastidiosissimi occhiali: il fastidio di dover tenerli sul naso per due ore e il fastidio di vedere lo schermo incorniciato dalla montatura e tagliato in due dalla stanghetta centrale.