lunedì 31 ottobre 2011

Happy Halloween o Happy Samhain o come diavolo preferite chiamarlo

Oggi è il 31 ottobre, conosciuto come Halloween, o Samhain se siete più tradizionalisti, antichissima festa di origine tribale portata negli stati uniti dai migranti e infine tornata indietro in veste commerciale. Tutto quello che entra in contatto con gli Stati Uniti diventa commerciale, che tristezza.
Io da piccolina adoravo Halloween, ma nessuno andava per case a fare dolcetto scherzetto, si è iniziato a farlo solo quando ero già troppo grande, bastardi. 
Di Halloween mi affascinava più che altro l'atmosfera: le zucche intagliate, la luce soffusa delle candele, l'oscurità, il sovrannaturale e soprattutto il macabro, da bambina adoravo tutto ciò che era macabro.
I party/feste di Halloween che vanno di moda adesso non mi dicono molto, da una parte perché un po' mi deprime l'aspetto commerciale che ha assunto la festa, dall'altra perché alle feste non si respira più di tanto l'atmosfera che mi incantava tanto da piccola. 
Infatti attualmente io Halloween non è che lo festeggi, al massimo ricreo un po' di atmosfera, giusto perché mi piace, accendendo un paio di candele e guardando un film a tema, nulla di che insomma. 
L'anno scorso intagliai la zucca, ma quest'anno nella cesta di verdura del venerdì son capitate solo mezze zucche che per forza di cose ho dovuto mangiare subito. L'unica zucca intera che ho sta talmente bene come centro tavola insieme alle mele rosse che preferisco tenerla così com'è. 

Nessun commento: