venerdì 29 aprile 2011

Acquisti Vari

E dopo mesi di attesa... finalmente all'Ikea è tornata la teglia per muffin!!!
Tutta questa smania di prenderla all'Ikea non è data da una sorta di fedeltà verso il negozio, è solo l'unico posto dove l'abbia trovata con dodici buchi.
Inaugurata subito ieri pomeriggio. Nonostante i casini combinati con l'impasto (il burro e le uova non volevano saperne di amalgamarsi) e di conseguenza i circa due secoli impiegati per prepararli, i muffin alle gocce di cioccolato non sono venuti troppo male, giusto la calotta un po' spiattellata, li ho mangiati oggi a colazione ed erano pure buoni.
La ricetta l'ho presa da GialloZafferano, ma occhio che le quantità indicate sono esagerate, mi è saltato fuori un impasto assai abbondante, tanto che oltre i muffin ci ho ricavato anche una ciambella.

Sì, sono undici... uno è stato mangiato anzitempo o è semplicemente invisibile?
Tanto per restare in tema di acquisti, ieri che finalmente avevo un po' di tempo la mia intenzione era di andare da Popolini a comprare quella benedetta coppetta mestruale, la cui ricerca comincia ad assomigliare a quella del sacro Graal. Bene, la sera prima non mi son venute le mestruazioni con dieci giorni di anticipo? Ho passato un quarto d'ora in bagno a sclerare e maledire qualsiasi cosa, con toni e vocaboli da turbare un diavolo.
Se non altro il lato positivo è che a 'sto punto non dovrebbero più venirmi per il saggio di danza, sempre che la prossima volta non abbia dieci giorni di ritardo eh, ma in teoria un ritardo di tali proporzioni è una circostanza che non mi capita più da anni. E' anche vero che in teoria non ho mai avuto anticipi, una sola unica volta tanti e tanti anni fa, ma evidentemente tutto è possibile. Ma se proprio devono capitare cose improbabili allora preferirei capitassero cose più simpatiche, tipo che so, vinco una sbaraccata di soldi, inventano il teletrasporto, mi aprono un cinema economico sotto casa che proietta solo film che voglio vedere e non in 3D, Roger Taylor decide che è giunto il momento di fare un concerto gratuito a Savigno (la scelta di tale location sarebbe però segno di gravi squilibri mentali), domani mattina mi alzo e mi riesce impeccabilmente la vibrazione, Gigi D'Alessio fa voto di silenzio e altre cose simili.
In compenso la settimana scorsa grazie ai punti sconto Feltrinelli ho potuto acquistare cose interessanti senza dover mettere mano al portafogli, se non per estrarne la tessera socio. 

Avrei potuto fare la foto fica con pure i dischi in primo piano, ma richiedeva troppo tempo e troppo impegno
Moon in dvd Blu-ray perché son super fissata con questo film. E soprattutto perché merita. E poi, diciamo la verità, quella che avevo non era proprio una copia canonica, ecco. E infatti come punizione aveva il fastidioso difetto di squadrettare quando gli girava male e soprattutto di non avere la traccia audio originale! Difetto imperdonabile. 
Fino a poche settimane fa approfittavo del passaggio televisivo di Sky per vederlo in originale (per qualche ragione passava su sky passion... mah), ma ora il periodo di prova a cinema è scaduto e soprattutto non credo trasmetteranno Moon all'infinito. In più nel dvd ci sono interessanti contenuti speciali che purtroppo non ho ancora avuto tempo di vedere, mannaggia alle altre cose che ho dovuto fare. 
Wasting Light ha il grande pregio di essere in una custodia di cartone anziché in una delle solite orrende e fragilissime scatole di plastica. 
E insieme al disco è incluso un pezzo di nastro del master originale delle registrazioni, non che serva a granché, ma ha la sua dose di fascino. Sempre per colpa delle mille cose avute da fare in quest'ultime settimane non ho potuto dedicargli molti ascolti, più che altro l'ho ascoltato in viaggio durante le vacanze pasquali, però devo dire che mi sta piacendo parecchio.
Le mie tracce favorite preferite sono Dear Rosemary, Arlandria, Rope e Back & Forth, brani che proprio non mi piacciono direi che non ce ne sono, giusto Bridge Burning e White Limo sono quelle che mi entusiasmano meno al momento.
Come ultima cosa nella lista di acquisti recenti, sempre all'Ikea, i set di specchi da mettere sull'esterno anta dell'armadio, così finalmente potrò esercitarmi nella danza del ventre e al contempo ammirare le orrende smorfie di concentrazione che mi saltano fuori.
Non so se siano peggio quelle o il falso sorriso posticcio che rende la mia espressione simile alla foto qui sotto.

Nessun commento: