domenica 27 dicembre 2009

Scarface

Se siete depressi per la mancanza di roba interessante da vedere in televisione, un soluzione c'è. Sintonizzarsi su Rete 4 il prossimo primo gennaio alle 21 e 10 che trasmettono Scarface, film che non potete non vedere e che se ancora non lo avete visto vi dovete vergognare. Sempre che non abbiate meno di quattordici anni, nel caso rispettare il rating del film è stata una scelta saggia, metti mai che il ciccione scarlatto lo usi come pretesto per non portarvi i regali.
Se anche a voi come alla sottoscritta le continue interruzioni pubblicitarie deprimono di più che la mancanza di cose da vedere (che poi, più che deprimermi mi istigano a delirare allegramente in marziano celtico) vi conviene noleggiarlo o altro piuttosto che guardarlo dalla scatola del salotto. Anzi, compratevelo e basta, tanto merita di essere visto più volte.



Scarface di Brian De Palma. Con Al Pacino, Steven Bauer, Michelle Pfeiffer, Mary Elizabeth Mastrantonio, F. Murray Abraham. Durata 170 min. - USA 1983. - VM 14




lunedì 21 dicembre 2009

Yule o Solstizio d'Inverno

Nella tradizione germanica precristiana, Yule era la festa del solstizio d'inverno (21 dicembre).
Non si sa molto sulla festa di Yule nella tradizione norrena. È certo che la celebrazione avveniva durante il solstizio invernale in epoca precristiana. Nonostante vi siano numerosi riferimenti a Yule nelle saghe islandesi, vi si trovano solo pochi e parziali resoconti circa la natura delle celebrazioni. Si trattava comunque di un periodo di riposo e danze, che in Islanda continuò a essere celebrato per tutto il medioevo, fino all'epoca della riforma.
Si sa anche che durante la festa avveniva il sacrificio di un maiale in onore del dio norreno Freyr, una tradizione che è rimasta nella cultura scandinava, in cui a Natale si consuma carne di maiale.

Quando i missionari iniziarono la conversione dei popoli germanici, adattarono alla tradizione cristiana molti simboli e feste locali (fu lo stesso Gregorio Magno, tra gli altri, a suggerire apertamente questo approccio alle gerarchie ecclesiastiche). La festa di Yule venne quindi trasformata nel Natale, mantenendo però alcune delle sue tradizioni originarie.
Fra i simboli moderni del Natale che parrebbero derivare da Yule compare, fra l'altro, l'uso decorativo del vischio e dell'agrifoglio. Anche l'albero sempreverde è un elemento fondamentale delle celebrazioni del solstizio invernale, mantenendo le sue foglie tutto l'anno, è un ovvio simbolo della persistenza della vita anche attraverso il freddo e l'oscurità dell'inverno. La birra e il pane venivano offerti agli alberi in Scandinavia. L'albero di Yule rappresentava la fortuna per una famiglia così come un simbolo della fertilità dell'anno che sarebbe arrivato.

Da un punto di vista astronomico, il solstizio è definito come il momento in cui il Sole raggiunge, nel suo moto apparente lungo l'eclittica, il punto di declinazione massima o minima. Il fenomeno è dovuto alla inclinazione dell'asse di rotazione terrestre rispetto l'eclittica.
Il Sole raggiunge il massimo valore di declinazione negativa in dicembre, in occasione del solstizio di inverno boreale, corrispondente all'estate nell'emisfero australe.

Da un esame di una tabella dei tempi dei solstizi si può verificare che il fenomeno ritarda di circa sei ore ogni anno, salvo subire un nuovo riposizionamento indietro ogni quattro anni, in conseguenza degli anni bisestili, introdotti proprio per evitare un progressivo disallineamento delle stagioni con il calendario. A causa di queste variazioni può capitare che il solstizio astronomico cada il 21 o 22 dicembre, per quanto riguarda quest'anno cadrà il 21 dicembre alle 17 e 47.

fonte principale: Wikipedia

lunedì 7 dicembre 2009

Untitled

Io l'ho sempre detto che gli addetti alla programmazione di Vh1 delirano.
Devo dire che non mi dispiacciono le varie Top 10 che mandano in onda, non tanto per la classifica in se, pratica che ritengo abbastanza inutile e pure un po' stupida, ma più che altro per la possibilità di vedere dieci video di fila su un argomento/artista che ti piace. Sempre che l'argomento non sia "le canzoni più orrende dell'ultimo secolo" o "best of della cosa che più ti schifa", ma nel caso sarei deficiente io a decidere di guardarlo.
Ad ogni modo, in una Top Ten come quella di oggi, in cui l'argomento era '70 Rock, mi aspettavo di vedere brani degli anni settanta. E "My Generation" (The Who) che è del 1965 secondo me non c'entrava proprio del tutto. Però i T. Rex con "Children Of The Revolution" c'entravano eccome :D
(Ad ogni modo la programmazione in generale di Vh1 nell'ultimo anno è peggiorata veramente di brutto... e dopo questa massima vado ad accendere un po' lo stereo.)

sabato 5 dicembre 2009

Mary Ai Ferri

Ho riniziato a lavorare ai ferri. Che poi, "lavorare" è una parola grossa, dato che non ho mai veramente imparato. Qualche anno fa iniziai da autodidatta, ma poi smisi poco dopo quando qui in casa perdemmo i ferri (giuro, abbiamo perso l'intero cestino della maglia dentro casa, non chiedetemi come abbiamo fatto che ancora me lo domando anch'io).
Tra una cosa e un'altra non ricomprai i materiali, anche perché credevo che avrei ritrovato quelli che già possedevo da un momento all'altro, poi è passato il tempo e mi sono distratta con altre cose.
Ma ora ho acquistato dei nuovi ferri e un gomitolo di lana rossa, con l'aiuto di Katia ho rispolverato quel poco che avevo appreso e, che ci impieghi un anno o un secolo, questa volta concluderò almeno una sciarpa. Che, essendo piuttosto semplice da realizzare, è al momento l'unica cosa a cui posso aspirare :P


Tra una maglia e un'altra ho trovato questa intervista carina fatta a Dave Grohl molto di recente.
Mi è piaciuto particolarmente quello che dice riguardo all'essere batterista:
I love being a drummer. Everyone thinks you're dumb. What they don't realize is that if it weren't for you, their band would suck.
In un certo senso mi conferma quello che ho sempre pensato, ovvero che l'elemento più importante e soprattutto caratterizzante in un gruppo è il batterista ;)

lunedì 23 novembre 2009

The Unblinking Eye (Everything Is Broken)

Credevate forse che il giorno dell'uscita del nuovo singolo non avrei rotto le scatole al riguardo? XD
Ecco qua, c'è pure il video ufficiale. Il che mi rende davvero ottimista riguardo ad un eventuale album di inediti :D

Roger Taylor - The Unblinking Eye (Everything Is Broken)



Ps. del 24 novembre: grazie ad Elisa, che l'ha cercato, ecco anche il link con il testo della canzone: LYRICS

venerdì 20 novembre 2009

Kiss Kiss Bang Bang

Come promesso nel post dell'altro ieri, vi do un consiglio su cosa noleggiare la prossima volta che andate al videonoleggio. O su cosa procurarvi in altri modi che voi tutti sapete, ma che non sto a dirvi primo perché come ho già detto lo sapete, secondo perché non sia mai che sembri che voglia istigarvi a delinquere. Del resto si sa che acquistare film è reato.
Ad ogni modo, il film che consiglio oggi è Kiss Kiss Bang Bang (USA 2005) di Shane Black con Robert Downey Jr., Val Kilmer e Michelle Monaghan. Film divertente e autoironico, che mescola e sottilmente parodizza diversi generi cinematografici, in più sorretto da un' ottima recitazione e dialoghi brillanti. A proposito dei dialoghi... non che il doppiaggio italiano sia un totale scempio come spesso accade, ma in lingua originale è molto più godibile, soprattutto per quanto riguarda le battute, che nella traduzione a volte perdono un po' di efficacia. E' un film abbastanza particolare e per certe cose un po' "sgangherato", il rischio che possa non piacere è alto, ma se lo si guarda con l'umore e l'animo giusto risulta molto divertente.

mercoledì 18 novembre 2009

Taylor & Taylor

Prima di tutto scusatemi se il blog sta prendendo una piega un po' monotematica, questo è già il terzo post in una settimana in cui parlo di Roger Taylor, ma non è colpa mia se lui non sta fermo un attimo (ma lo è riportare qui le notizie... va be', non addentriamoci in queste considerazioni cavillose).
Ad ogni modo, oltre al fatto che essendo il blog mio parlo poi di quel che voglio quando voglio, prometto che domani o dopodomani cambio argomento e vi consiglio invece qualche film, che è da un po' che non lo faccio ^^
Comunque sia, visti i recenti sviluppi che mi hanno portata a dover mantenere le mie promesse a base di nutella e coppa (che non ho ancora fatto, dovrò provvedere), ultimamente tendo a tenere d'occhio i siti relativi, per non perdere aggiornamenti e precisazioni.
Questo è quello che ho trovato oggi sul sito/blog di Brian a sua volta tratto da BBC 6 MUSIC. Tra parentesi i miei inutili commenti che non ci stanno a dir niente, ma avevo voglia di fare lo stesso.

As Queen release their new Best Of album (per la gioia di pochi e il disinteresse di molti, praticamente tutti possiedono già il Greatest Hits e quindi di questo se ne fanno niente), drummer Roger Taylor reveals plans to play with another drumming hero. Taylor has revealed he may undertake a series of live dates next year with fellow sticksman Taylor Hawkins of Foo Fighters. (se lo fanno sul serio metto la nutella anche sui tortellini e su altre cose che potete consigliarmi. Adoro Taylor Hawkins *_* )

"I’ve been thinking about doing a tour next year - a very quick tour (no eh! La parola "quick" sa molto di esclusione dell'Italia dal tour e questo ovviamente non mi piace è_é Qua va a finire che è la volta buona che organizzo un viaggetto in Inghilterra) - with Taylor Hawkins from the Foo Fighters," he explained to 6 Music."He’s like one of my best blood brothers! So we might do that. That sounds like fun. He’s awesome. I love him. He’s got such a great, open approach to life."(presumo che a Taylor Hawkins faccia piacere sentire dire queste cose, visto quanto è fan dei Queen e di Roger Es.1 ed Es.2)

It was also announced that Queen’s original Greatest Hits 1 album has (according to the BPI) become the biggest selling album since the charts were started over 50 years ago. In addition, Queen have overtaken The Beatles in UK album history, having spent more weeks in the UK charts than Lennon and McCartney’s legendary group. (boh, va be', mi importa poco sapere quanto vendono i miei musicisti preferiti a dire il vero, l'importante è che possa ascoltarli)

"I must admit, we were quite amazed when we heard that," Taylor continued, "I’m a big Beatles fan (oh, abbiamo una cosa in comune ^^), but it’s wonderful. Things like that are very nice, they’re really cherry’s on top of our age. I think it’s a technical achievement, but it’s very nice. I’ll tell my Mum." (ah, la mamma di Roger, ne ho sentite tante su di lei che ormai è quasi più mitica del figlio XD)

Taylor also discussed Queen’s recent appearance and performance on the X Factor, saying how much he enjoyed the experience despite criticism of the show’s format.

"It is was it is," he said. "I find it enormously flattering that they devoted a whole show to our songs, which is great. It brings our songs to more people, which is part of what we’re about. So I wouldn’t sit here all high and mighty and knock it. It’s an entertainment, and it was fun. It was fun being the only live thing as well!" (questa cosa non l'ho vista, sarà meglio spulciare un po' youtube)

Roger Taylor releases a new single The Unblinking Eye (Everything Is Broken), his first solo release in 12 years, on Monday 23 November. (eh, dopo 12 anni direi che ci voleva)

mercoledì 11 novembre 2009

So resistere a tutto meno che alle tentazioni

Lo so che alla fin fine comperarsi oggetti inutili solo perché ci è stampato sopra il nome del proprio gruppo/attore/guida spirituale preferito non è che abbia molto senso, ma quando mi son trovata davanti questa cosetta qui non ho saputo resistere:

La foto non è granché (e non dico quanto tempo per riuscirne a fare una in cui il mio maledetto flash non rendesse tutto un alone di luce), ma sarebbe la penna del Sgt. Pepper Lonely Hearts Club Band (Beatles)


Un po' come quando, sette mesi fa, non riuscii a resistere alle Converse personalizzate degli Who -_- E' anche vero che in quel caso ero uscita proprio con l'intento di comperarmi delle Converse nuove e poi trovai quel modello in offerta :P



Questa foto invece l'ho presa da internet perché le mie sono troppo lerce per poter essere mostrate sul web.

Le promesse vanno mantenute

Tempo fa avevo promesso che se Roger Taylor avesse distribuito nuovo materiale solista mi sarei mangiata un'altra fetta di coppa ricoperta di nutella.
Beh, preparate il vasetto e gli affettati :D


lunedì 2 novembre 2009

Roger Taylor's Pink House

Navigando e curiosando sul forum del Roger Taylor Unofficial Website (cosa che era un bel po' che non facevo) ho scoperto che non troppo tempo fa Roger ha ridipinto la facciata esterna della sua umile dimora nel villaggio di Puttenham, nel Surrey. Da quel che ho capito però, il colore scelto non è piaciuto ai membri del consiglio, che l'hanno ritenuto non appropriato e di cattivo gusto per un edificio di interesse storico e architettonico come la casa in questione, ingiungendo quindi al padrone di casa, di ri-ridipingerla nel colore precedente.
E, sinceramente, dopo aver visto le foto posso comprendere le ragioni del consiglio:

Prima...
...e dopo o_o
Cioè, insomma, non hanno poi tutti i torti!
Ad ogni modo, se ho capito bene, Roger ha fatto ricorso, evidentemente quel colore gli piace proprio ^!!^ Oppure, molto più comprensibilmente, non avrà voglia di far rimettere su tutte le impalcature.
E non solo, digitando su google le chiavi di ricerca "Puttenham", "Priory" (ovvero il nome dell'edificio) e "appeal decision" come primo risultato salta fuori un documento relativo a questa vicenda. E si, oggi non mi chiamo Mary, ma Tommaso Ficcanaso :P
Comunque la casa di Roger, ovvero la Puttenham Priory, è un edificio piuttosto importante, viene citata anche nella pagina Wikipedia inglese del paese.

PS. Le foto pubblicate le ho prese dal già citato forum, non sono andata io di persona a scattarle XD

sabato 31 ottobre 2009

Riciclare i morti

Con l'avvento di un' epoca ecologica, apparirà evidente che i rifiuti, gli scarti non esistono, nulla muore, tutto continua a vivere, assumendo forme sempre diverse. Questa non è una filosofia religiosa. E' un dato di fatto. Forte di una concezione errata, la fede nel giudizio universale e nella resurrezione, la gente crede ancora, come gli antichi egizi, che preservando l'aspetto fisico di una persona, essa risorgerà con il corpo che aveva in vita. Ma è una vera assurdità. Oggi i morti vengono seppelliti in modo particolarmente antiecologico. La salma imputridisce in una cassa ermeticamente chiusa sotto quattro metri di terra. In questo modo le radici degli alberi non possono operare il processo di rigenerazione. Inoltre una lastra di cemento e fiori artificiali separano il morto dal cielo e dalla terra. Un essere umano dovrebbe essere sepolto a non più di mezzo metro dalla superficie. Poi sulla tomba si dovrebbe piantare un albero. La cassa dovrebbe potersi decomporre in modo che la sostanza organica del defunto possa essere utile all'albero che vi cresce sopra. Esso accoglierà in sé qualcosa del morto e lo trasformerà in sostanza vegetale. Recandosi alla tomba, non si farà visita a un morto, bensì a un essere vivente che si è trasformato in albero, che continua a vivere nell'albero. Si potrà dire: «Questo è mio nonno, l'albero cresce bene, stupendamente». Sarà possibile piantare un bosco magnifico, più bello di qualsiasi altro bosco, perché gli alberi affonderanno le radici nei sepolcri. Il bosco potrà estendersi nel circondario e, poiché è un dato di fatto che non abbiamo abbastanza boschi, permetterà allo stesso tempo di mantenere, anzi di accrescere il patrimonio forestale. Sorgerà un parco, un luogo di cui ci si potrà rallegrare, in cui si potrà vivere e persino andare a caccia. Un luogo fantastico in cui sarà possibile instaurare un contatto ininterrotto con la vita e con la morte.

Friedensreich Hundertwasser

Il giardino dei morti felici, St. Maurice/Seine, agosto 1953
Olio su pannello di legno pressato, 47 x 58,5 cm

giovedì 29 ottobre 2009

Il Cantante Greco sul blog?

E' un po' che ci sto pensando, ho questa mezza idea di ri-postare su questo blog i vari capitoli de "La Vera Storia Del Cantante Greco" (attualmente fruibile su EFP ). Dopo aver loro dato una sistematina però, perché ne hanno decisamente bisogno. In particolar modo l'ultimo capitolo, che messo come è messo ora è uno dei finali scritti più malamente della storia.

lunedì 26 ottobre 2009

Nerd Test

Gironzolando per internet ho trovato 'sta roba qui, siccome è una cosa inutile è perfetta per il mio blog :P

Hai giocato almeno un videogame per un tempo complessivo di 100 ore (alla fine non è che siano poi così tante... o forse non ho capito la frase)
Conosci a memoria una combinazione di tasti o un codice per cheatare in un gioco (Boolprop testingCheatsEnabled true per fare cose interessanti in The Sims2 XD )
Hai mai dato buca ad un impegno perché dovevi raidare (non so cosa significa raidare, ma non mi sembra un buon motivo per dare buca)
Hai giocato ad un gioco/videogioco per almeno 8 ore consecutive (no, così tante mai)
Leggi la sigla PWNAGE con la O
Quando qualcuno ti frega ti ha "ninjato"
Hai partecipato ad almeno una discussione su chi è il miglior capitano di Star Trek tra Kirk e Picard (non seguo Star Trek)
Guardi BigBangTheory per ridere con loro
Ridi dicendo lol (a volte... LOL!)
Hai partecipato ad un "live"
Possiedi almeno 5 Action Figure (i Beatles in versione Yellow Submarines più cattivi vari, però appartiene alla famiglia non a me)
Conservi alcune Action Figure ancora nella sua confezione originale (una, ma non per collezionismo, è un doppione e lo tengo in attesa di trovare qualcuno a cui darlo)
Sai cos'è un "ubermicro" (sa di offesa)
Sai cosa significa la sigla AFK (può essere: Hai fregato i Kellogs?)
Sai cosa significa la sigla FPS ( uhm, Fai Proprio Scompisciare?)
Un video con i sottotitoli per te è "subbato" (no, sottotitolato)
Sai cosa significa "noob"
Qualcuno che eccelle in un videogioco è da te sopranominato "coreano" (?)
Leggi le manga scans
Guardi i film/telefilm in lingua originale perché è tutta un'altra cosa (se ne ho la possibilità di sicuro, altroché se è tutta un'altra cosa! Gradisco anche i sottotitoli però, giusto per comprendere :))
Quando fanno un film su un libro o fumetto ti arrabbi per il pessimo riadattamento perché non hanno inserito il pezzo in cui... (beh, capita, anche se è una cosa abbastanza stupida alla fin fine, sono media diversi, non devono riproporli pari pari a mio parere, ma reinterpretarli a loro modo, senza però perdere lo spirito dell'opera originale)
Possiedi una consolle di ultima generazione (a dire il vero è di mio fratello, ma abitiamo sempre nella stessa casa)
Sai chi è Spock e ti arrabbi quando lo chiamano Spack (ad essere sincera non ho mai incontrato nessuno che lo chiami "Spack")
Parlando di un vulcano pensi ad un pianeta prima che all'Etna (in realtà penso prima al Vesuvio...)
Riconosci l'esistenza di soli tre episodi di Guerre Stellari (io li chiamo "Star Wars")
Sai che Han Solo ha sparato per primo
Ti arrabbi con gli autori di sequel o prequel perché creano situazioni non attinenti con la storyline
Hai fatto almeno una volta un cosplay
Hai dei fumetti ancora incelofanati per collezione
Sai che "all your base are belong to us" (eh?)
Sai cos'è un "Dungeon Master" (certo che lo so, è Dede!)
Possiedi almeno una maglietta ispirata ad un gioco/videogioco
Possiedi almeno una maglietta ispirata ad un fumetto/manga (sto ancora bramando quella di Rat-Man)
Ti arrabbi se quando giochi di ruolo ti chiedono "chi vince?" (non è che mi arrabbio, però se è difficile spiegare come funziona un gioco di ruolo a chi non ha mai giocato)
Consideri il Risiko! un gioco obsoleto. Piuttosto meglio il Risk.
Conosci le "pose" per compiere la Fusion
Quando pensi al teletrasporto ti viene spontaneo appoggiare due dita sulla fronte (no, mi viene spontaneo pensare ad un televisore con le ruote)
Ami il karaoke (per carità!)
Possiedi almeno un cd con canzoni in giapponese
Possiedi un DeathNote
Sai che Lela non è un'aliena (io il suo nome lo scrivo Leela)
Sai cos'è un "respawn point"
Sai cosa significa la sigla RL (Rompi il Lavandino?)
Hai almeno un personaggio di 80° in World of Warcraft
Sai chi è Cthulhu (chi?!)
Conosci tutte le sigle dei cartoni animati giapponesi anni '80 (io seguivo di più i cartony Disney)
Conosci la differenza tra nano, elfo e hobbit (questa è facile)
Fai la fila per comprare un libro/videogame il day one (mi è capitato giusto con Harry Potter, però non ho trovato fila)
Possiedi almeno un libro in lingua originale (più di uno)
Mandi più e-mail che sms (nelle mail ci puoi scrivere più roba)
Sai a quale azienda appartiene lo slogan "Think different"
Possiedi almeno un computer portatile
Hai giocato ad un gioco di carte collezionabili
Hai pitturato almeno una miniatura
Quando vedi una foto la analizzi per capire se è photoshoppata
Una cosa che "capita a fagiolo" per te è una cosa "andata in combo"
Sai la differenza tra Aggro, Control e Beatdown
Per te il vero "spareggio" è forbici/carta/sasso (o sue varianti, tipo "lizard/spock")
Ti piace lo sport... Wii Sport
Capita spesso che tu stia almeno 2 ore davanti al computer durante il tuo tempo libero
Hai l'IPhone (l'ha mio padre)
Leggi più articoli su internet che sui quotidiani
Ami la fantascienza (non è che la "ami" però mi piace :))
Sai cos'è un "cylon"
A scuola eccellevi nelle materie scientifiche (proprio no!)
Ami la logica (solo quella illogica e senza senso :P)
Sei classificabile "imbranato/a" (un po')
Conosci a memoria più del 50% delle battute di un film (Robin Hood Uomo in Calzamaglia forse lo ricordo ancora tutto... )
Sai configurare il tuo indirizzo IP
Odi Jar-Jar Binks (come si può non odiare Jar Jar Binks?)
Odi "laggare"
Possiedi un giocattolo/replica di una spada laser (ora è rotta però)
I tuoi amici ti chiamano quando non riescono a sistemare qualcosa nel loro computer
Conosci Phoenix Wrong
Hai un poster di un personaggio di un film/telefilm/fumetto/videogioco attaccato in camera (ho Mia Wallace vicino alla scrivania)
Hai più scaffali dedicati a fumetti rispetto che a qualsiasi altra cosa
Sai cos'è una "con"
Partecipi ad almeno una "con" all'anno
Hai installate almeno 50 font
Giochi ad un browser-game
Ami i "trash movie"
Sei dipendente da tua madre per una larga serie di lavori domestici
Preghi che Martin riesca a completare la serie prima di schiattare (che sia dia una mossa però!)
Porti gli occhiali (ma che c'entra???)
Leggi "Dork Tower"
Leggi "Order of the Stick"
Ami gridare "BOOM! Headshot!"
Ami AVGN
Conosci Super Mega Death Christ 2000
Conosci il significato della sigla WTF
Hai ricevuto almeno una volta nella vita una "smutandata"
Hai più di 100 amici su Facebook (cerco di mantenermi al di sotto dei 100)
Hai nel cassetto il sogno di andare in Giappone
Hai su un tuo scaffale una coppa di una competizione NON sportiva
Comprare carte singole su eBay è per te la normalità
Per te la pizza è un recipiente sui cui poggiare un numero indefinito di ingredienti
Conosci tutti i "robottoni" giapponesi
Per te la moto più figa è quella di Kaneda
Hai partecipato almeno una volta ad una discussione su quale videogioco del calcio è migliore tra Fifa e PES.
Hai letto tutte e 100 le voci di questo test (che, faccio un test senza leggere?)

Alla fine...

... al cinema ci sono andata. Ieri pomeriggio, con mia mamma, a vedere Parnassus. Al cinema coi sedili scomodi, che come a solito ha spento tutto a metà dei titoli di coda! Ma dico io, i titoli di coda fanno parte del film, porcaccialamiseriaccia! >_<
A me il film è piaciuto molto, mia mamma invece non ha gradito. In effetti sospettavo che lo stile di Gilliam fosse un po' troppo visionario per lei... però le altre tre opzioni offerte dal cinema non erano fattibili: Oggi Sposi non lo voleva vedere nessuna delle due, La Battaglia Dei Tre Regni è un genere che a mia mamma piace dieci volte meno di qualsiasi film visionario, Up invece per qualche ragione non lo voleva vedere.
Però mi dispiace che non si sia divertita, non è bello uscire dal cinema insoddisfatti. Quindi, per rimediare, le ho promesso che fra due settimane la riaccompagno al cinema a vedere Nemico Pubblico. Eh, questi si che son sacrifici ^!!^

venerdì 23 ottobre 2009

La Mary vuole andare al cinema

Se andassi al cinema tutte le volte che ne ho voglia spenderei un patrimonio nel giro di poche settimane. Perché, se fosse per me, io andrei al cinema anche tutti i giorni. Ecco, magari meno nel periodo estivo che in genere di interessante non c'è poi granché.
Solo che spendere otto euro a volta non piace molto. Con 'sti prezzi non mi stupisce che la gente anziché andare al cinema si scarichi i film da internet, se il biglietto costasse due/ tre euro (ma anche quattro) secondo me le sale sarebbero ben più affollate.
Quelle due settimane che una sala di mia conoscenza, per promozione, fissò il prezzo di ingresso a tre euro credo di essere andata al cinema quasi tutti i giorni, anche per vedere film che mi interessavano poco o niente. Normalmente invece ci vado solo per film che mi interessano molto e anche in questo caso parecchi li sacrifico.
Il più delle volte aspetto che escano in dvd, comunque vada non li scarico illegalmente da internet. Non perché sia buona e brava si capisce, ma perché ho una connessione di merda. E perché sinceramente non riesco a trarre appagamento dalla visione di un film di qualità audio e video decisamente scarsa, sarò pretenziosa e quello che volete, ma quando guardo un film ho piacere che si veda bene.
Attualmente nella mia lista di film per cui sono disposta a mettere mano al portafogli c'è prima di tutto Parnassus. Dopo aver aver visto Brazil mi sono innamorata di Terry Gilliam (ecco, a proposito, Brazil ve lo consiglio caldamente, è un capolavoro). Il problema principale ora è quando andare a vederlo, perché, oltre ad essere questo un periodo in cui son parecchio impegnata, io abito in un posto sperduto che minimo mi ci vogliono venti minuti di auto per raggiungere un cinema. E quello più vicino ha i sedili scomodi e soprattutto non mi fa mai vedere i titoli di coda. Ma per Parnassus credo di poter sopportare.
Invece credo proprio sacrificherò Up, nonostante mi ispirasse parecchio (non son mai stata delusa dai film Pixar del resto), ma si tratta di fare delle scelte. Mi sa che posso dare per sacrificato anche Inglourious Basterds, più che altro per una questione di "adesso ci vado, adesso ci vado, e alla fine mi ritrovo che non ci sono andata". Però c'è ancora la remota possibilità che trovi un pomeriggio libero per andare a vederlo in lingua originale.
Nell'immediato futuro volevo andare a vedere anche Nemico Pubblico. Devo ammettere che la mia conoscenza dei lavori di Michael Mann sia in realtà piuttosto lacunosa, ma è anche vero che la presenza di Johnny Depp rimane comunque un buon incentivo alla visione del film :)
Nel futuro non immediato per ora di degno di nota c'è Alice In Wonderland, il binomio Tim Burton - Johnny Depp è per me una buona garanzia. A prescindere poi dalla presenza di Johnny Depp, è altamente difficile che un film di Tim Burton possa non piacermi. Al momento è capitato solo con Il Pianeta Delle Scimmie.
Piuttosto sicura di andare a vedere anche Sherlock Holmes a Natale. Giusto per la presenza di Robert Downey Jr., perché ad essere sincera non è che 'sto film mi convinca particolarmente, nonostante vedendo il trailer mi par di aver capito che finalmente Sherlock Holmes venga presentato come è descritto nei libri e non nel solito modo erroneo a cui siamo stati abituati dalle ex produzioni cinematografiche.
A proposito di Robert Downey Jr... c'era pure The Soloist tra i film che volevo vedere, è uscito ad aprile negli Stati Uniti, ma qui ancora non si è visto. Che fine ha fatto? E' uscito e non me ne sono accorta? Dal trailer mi ispirava parecchio, ma dopo tanta attesa mi sa che posso anche aspettare direttamente il dvd, di 'sto passo va a finire che non seguirà di molto l'uscita nelle sale.

lunedì 19 ottobre 2009

E anche questa si è conclusa

E con la dodicesima e ultima puntata di oggi ho concluso anche la seconda serie di Waterloo Road. Essendo trasmessa dal canale satellitare BBCPrime ovviamente è in lingua inglese, solo che al contrario della prima serie questa non aveva nessun tipo di sottotitolo, né in italiano né in lingua originale.
Il perché la BBCPrime abbia deciso di abolire i sottotitoli da tutto il suo palinsesto rimane per me un mistero, a meno che lo scopo non fosse dimezzare gli spettatori, cosa che credo sia riuscita benissimo, dal momento che il canale è dedicato ai paesi non anglofoni e quindi i sottotitoli avevano la loro utilità.
Ad ogni modo devo dire che con Waterloo Road non me la sono cavata poi così male, è vero che non comprendevo proprio tutto quello che veniva detto e ogni tanto mi pareva che parlassero tedesco piuttosto che in inglese, però il senso generale lo capivo, la trama riuscivo a seguirla insomma.
Però la fine della serie mi ha lasciato qualche interrogativo non da poco (spoiler!):

1- Le scuole inglesi sono tutte come quelle mostrate in Waterloo Road!? Spero vivamente di no, visto che la trama è tutto un susseguirsi di tresche tra insegnanti, alunni, alunni e insegnanti e ogni due puntate c'è un personaggio che inevitabilmente ha un'overdose, viene arrestato, si suicida o muore, oppure tutte queste cose insieme! Posto allegro, devo dire.

2- Se stando a come si è conclusa la puntata Jack Rimmer è uno dei pochi che non viene ammazzato/si suicida/si trasferisce perché nella locandina della terza serie non compare tra i protagonisti? Già è dura concepire un Waterloo Road senza Andrew, figuriamoci se tolgono pure Jack! Bah, se ne vanno tutti i personaggi migliori.

3-Perché gli sceneggiatori ci hanno scassato ancora le palle con Lorna (notoriamente il personaggio più subnormale che sia mai apparso in televisione dopo Mr. Lui) quando già nella prima serie era uscita di scena nell'esatto identico modo in cui finalmente ce ne siamo liberati nella seconda?

4-Ma soprattutto se la BBCPrime ha mandato in onda la seconda serie circa due anni dopo la prima (mentre nel frattempo in madrepatria hanno trasmesso la terza, la quarta e girato la quinta) quanto cavolo dovrò aspettare ora per vedere la terza serie???

So che per quest'ultima cosa c'è una soluzione facile e veloce, ovvero comperarsi i dvd su internet, ma lo sanno tutti quanto io sia irrimediabilmente tirchia -_- Per ora mi limito ad aspettare e tempestare la casella email della BBC di messaggi minatori, come ho fatto la volta precedente :P Secondo me la seconda serie l'hanno mandata giusto perché non mi sopportavano più... provarono anche a cambiare indirizzo, ma scovai pure quello.


venerdì 16 ottobre 2009

Strawberry Fields Forever


Let me take you down, 'cause I'm going to Strawberry Fields
Nothing is real and nothing to get hungabout
Strawberry Fields forever

Living is easy with eyes closed, misunderstanding all you see
It's getting hard to be someone but it all works out, it doesn't matter much to me

Let me take you down, 'cause I'm going to Strawberry Fields
Nothing is real and nothing to get hungabout
Strawberry Fields forever

No one I think is in my tree, I mean it must be high or low
That is you can't you know tune in but it's all right, that is I think it's not too bad

Let me take you down, 'cause I'm going to Strawberry Fields
Nothing is real and nothing to get hungabout
Strawberry Fields forever

Always, no sometimes, think it's me, but you know I know and it's a dream
I think I know I mean a 'Yes' but it's all wrong, that is I think I disagree

Let me take you down, 'cause I'm going to Strawberry Fields
Nothing is real and nothing to get hungabout
Strawberry Fields forever
Strawberry Fields forever

domenica 4 ottobre 2009

Libertà di stampa

Da poco ritornata a casa da Roma, ove ho partecipato alla manifestazione per la libertà di stampa. Stanchissima, ma ne è valsa decisamente la pena e soprattutto la causa era più che seria: un po' alla volta ci stanno togliendo la libertà di espressione e questo non è certo un diritto di cui possiamo fare a meno.

venerdì 2 ottobre 2009

Come credo abbiate notato...

...anche da soli il blog ha cambiato un po' aspetto. Ho cambiato il layout ed ho inserito un dipinto di Kandinsky come sfondo e devo dire che mi piace così colorato. Del resto se non mi fosse piaciuto presumo che non lo avrei mantenuto così :P Ho modificato anche il titolo del blog, ora si chiama come una canzone dei T. Rex ( traccia undici di "The Slider" nel caso vi interessasse), ma senza un motivo particolare, giusto perché mi girava così.

sabato 12 settembre 2009

La favola di un calvo e di un altro senza capelli

Tanto per cominciare questa favola non è mia (va be' che son scema, ma fino a 'sto punto!), ma è creazione del sommo Fedro, che a quanto pare pure lui non aveva tutte le rotelle al loro posto.

Bene, questa indimenticabile favola parla di un calvo e di un altro senza capelli. E già cominciano le mie perplessità. Non poteva Fedro parlare semplicemente di due calvi? Perché UNO calvo e UNO senza capelli?! Che differenza c'è??? A questo punto immagino che le due espressioni differiscano per una qualche sottile sfumatura, ma sinceramente mi sfugge quale. Ma continuiamo che la parte migliore deve ancora venire.

I due tizi camminano lungo una strada, non si sa bene dove stiano andando, fatto sta che giungono ad un trivio, dove vi trovano un pettine. Senza perdere tempo cominciano a discutere su come sia meglio spartirsi il bottino.

Che dire, due geni! Già bisogna mettersi d'impegno per definire "bottino" un misero, schifosissimo pettine, se poi lo ritieni tale perfino quando non hai un singolo capello sulla zucca allora sei un campione in quanto ad idiozia. Evidentemente non sono semplicemente un calvo ed un altro senza capelli, ma anche un decerebrato e un altro senza cervello.

Con grande colpo di scena però, si apprende che uno dei due deve aver mangiato pane e volpe a colazione, perché si rende conto di star dicendo delle boiate. Ciò nonostante ne dice delle altre. Infatti se ne esce con una frase che più o meno recita: "Gli Dei ci hanno fatto un dono, ma anziché del tesoro abbiamo trovato del carbone".

Ma sei scemo? Che cosa vuol dire? Non è che se trovi un pettine per terra è perché gli dei ti han voluto fare un dono (generosi, non c'è che dire), magari prima di te per il trivio è passato, che so, Gabriele il barbiere, che essendo un po' sbadato ha perso un attrezzo.

E poi sinceramente il carbone mi sembra più appropriato per la befana che per gli dei. Morale della favola? Se sei cattivo ti danno il carbone, ma se sei pure calvo (o senza capelli) ti rifilano pure un pettine per sfotterti un po'.

sabato 5 settembre 2009

Tommy

Musicale, durata 111 min. - Gran Bretagna 1975. (scheda su Mymovies)


Questo va assolutamente visto, a prescindere che si sia o meno fan degli Who. Vi suggerisco con i sottotitoli, a meno che non siate degni di lode in inglese, ovviamente. O a meno che abbiate deciso di non voler capire un'acca, ma sinceramente farei fatica a capire tale motivazione.
Io l'ho rivisto poco più di una settimana fa con mia mamma e questo è stato il dialogo che ne è scaturito:


Io: che film vuoi vedere?
Mamma: uhm.. guardiamo Tommy dai, che è un po' di tempo che non lo vedo
Io: ok, non è passato molto dall'ultima volta che l'ho visto a dire il vero, ma lo riguardo sempre volentieri
Passano dieci minuti di visione
Mamma: ehi, non ricordavo succedesse questo!
Passa un altro quarto d'ora
Mamma: sul serio, non ricordo praticamente nulla
Passano un altro indefinito numero di minuti
Mamma: ma davvero, non ricordo quasi niente di questo film
Io: scusa, ma quando è stata l'ultima volta che l'hai visto?
Mamma: mah, direi al cinema l'anno che è uscito
Io: Nel 1975!? Alla faccia del "un po' di tempo"!

lunedì 17 agosto 2009

Di certo non soffro d'insonnia

Quanto odio essere malata durante l'estate... ok, questa volta nulla rispetto all'estate del 2006, ma ho comunque qualche linea di febbre, tosse e un gran mal di gola. Dunque fortunatamente niente febbri da cavallo e congiuntiviti assurde questa volta. E nessun mondiale di calcio da perdersi soprattutto.
Mi son guardata un po' di film in questi giorni, ma non ce ne è stato uno in cui non mi sia addormentata. E insomma, non è una cosa che mi faccia propriamente piacere. Venerdì pomeriggio finalmente ho visto Il Curioso Caso di Benjamin Button. Anche se "visto" non è la parola più appropriata, dato che sono arrivata a malapena alla metà. Penso sia uno dei film più noiosi che abbia mai visto, coinvolgimento zero, l'unica cosa che mi ha trasmesso è stata l'impressione di un'imitazione di Forrest Gump venuta male. Per autoconvincermi che non sto dicendo boiate indotte dalla febbre, preciso che anche mio fratello ha avuto la medesima sensazione. Anche se non so quanto i pareri di mio fratello possano essere validi.
Sabato sera a dire il vero sono andata a letto presto, poi causa caldo che no
n mi lasciava dormire sono ridiscesa di nuovo e mi sono unita al resto della famiglia che ormai era alla fine di Apollo 13. Non so bene per quale motivo, quel film lo trovo ben fatto e tra l'altro mi è sempre piaciuto, però ogni volta che lo vedo mi perdo qualche pezzo causa sonnecchiatura o_O
Ieri pomeriggio finalmente sono riuscita a vedere un film senza dormire, ma dato che il film in questione era Un corpo da reato era decisamente meglio se fossi caduta in coma. Non ve lo consiglio proprio, a parte l'ultimissima scena, ma non ne vale comunque la pena.
Ieri sera invece scovo Poltergeist in televisione e decido di guardarlo, dal momento che già avevo visto il terzo. Non era iniziato male, cinni denominati cretini cosmici, bambini deficienti che dormono con un pupazzo orrendo in camera e poi hanno paura, muratori che rubano il cibo in cucina, pupazzetti di Star Wars che abbelliscono la casa, insomma tutto quello che ti aspetteresti da un film dell'orrore. Poi bam, sono cioccata all'improvviso ed ho dormito fino ai titoli di coda. Quelli li ho visti però.
Un po' mi dispiace a dir la verità, perché stando al mini documentario trasmesso in seguito pare che ci fosse anche una scena di lotta con gli scheletri in piscina e non solo, pare pure che, per evitare di usare costosi scheletri artificiali, abbiano usato scheletri veri. Non so, forse ho capito male io o forse quelli di canal Jimmy deliravano, ma io mi sto ancora chiedendo dove li abbiano pescati degli scheletri veri da usare come attori.


domenica 26 luglio 2009

Auguri a Roger Taylor!

Last but di certo not least, nella serie dei post celebrativi (non ho voglia di proseguire con questa pratica per un altro anno), tanti auguri per i suoi sessant'anni a Roger Taylor, batterista dei Queen, voce e chitarra dei The Cross nonché artista solista.
Ormai tutti sanno quanto io smodatamente ammiri Roger, non solo è tra i miei batteristi preferiti, ma mi piace moltissimo anche come musicista in generale, sia coi Queen che come artista solista. E poi adoro la sua voce *_* Tra l'altro mi sta pure molto simpatico, non che lo conosca personalmente si capisce, mi riferisco a quello che traspare da interviste, filmati e roba così :)
Come video la versione live di I'm In Love With My Car (tratta da A Night At The Opera, 1975), ero indecisa se allegare o meno un brano tratto dal suo repertorio solista, ma poi ho deciso di mettere qualche cosa con un po' di esibizione alla batteria.

Queen - I'm In Love With My Car (live In London 1979)

domenica 19 luglio 2009

Auguri a Brian May!


Ed eccomi qui ad augurare un buon sessantaduesimo compleanno a Brian May, chitarrista dei Queen nonché artista solista ed astronomo! I brani da lui composti per i Queen che preferisco sono Brighton Rock, Tie Your Mother Down, Sleep On The Sidewalk e Sail Away Sweet Sister principalmente, e devo dire che mi piacciono molto anche i suoi album da solista, che fino a poco tempo fa non avevo avuto modo di ascoltare.
Ovviamente mi ha fatto molto piacere essere riuscita a vederlo e sentirlo dal vivo quasi un anno fa :D C'è stato anche un momento in cui mi ha piantato gli occhi in faccia (ahhh, privilegi della prima fila *_* ), ma era troppo intento a suonare per mettermi a fuoco :( Notavo infatti che mi fissava con sguardo vacuo senza effettivamente vedermi... ma del resto non si può avere tutto e poi quel che più importa è che sia riuscita io a vedere lui, piuttosto che il contrario ;)
Proprio all'ultimo minuto: oggi alle 11 su Vh1 (canale 708 di Sky) Top 10 Queen, top ten alquanto discutibile a mio parere, come tutte le classifiche del resto, però sempre una buona occasione per vedersi dieci video di fila dei Queen.
Come video allego l'esibizione di Love Token (tratta dall'album Back To The Light) a Rio nel 1992.

Brian May - Love Token (Live In Rio 1992)




Non ha molto a cui vedere con l'argomento, a parte il fatto che ha a che fare con una canzone scritta da Brian, ma poco fa ero alla notte bianca di Fano ad ascoltare un gruppo (molto bravo tra l'altro) che si cimentava in varie cover, quando finita una canzone ho pensato "ora ci starebbe davvero bene una cover di I Want It All". Meno di un minuto dopo l'hanno fatta o_O
Preveggenza? Se si sta a significare che gli effetti nocivi derivati dall'ascolto di Gigi D'Alessio stanno definitivamente finendo :D Oppure sono in contatto telepatico con uno o più membri del gruppo, ma sinceramente non vedo perché dovrei esserlo :P


martedì 7 luglio 2009

Auguri a Ringo Starr!

Rubo un po' di tempo allo studio (o meglio dovrei dire: rubo un altro po' di tempo allo studio, oltre quello dedicato a distrarsi) per augurare un buon compleanno a Ringo Starr, batterista dei Beatles, artista solista, attore e regista, che oggi compie sessantanove anni!
Oltre al fatto che faceva parte dei Beatles lo apprezzo anche come artista solista, anzi, a dir la verità credo che, tra quelle di tutti e quattro, la sua sia la carriera solista che preferisco. Nulla che mi mandi particolarmente in estasi a dire il vero, ma comunque l'ascolto volentieri. Anche come batterista non mi dispiace, forse non avrà uno stile particolarmente versatile e non eccellerà più di tanto nella tecnica, ma a mio parere ritengo che abbia comunque un buon senso del ritmo. Ad ogni modo, qualsiasi sia il suo stile è perfetto per le canzoni dei Beatles, quindi va bene così :)
Come video allego You're Sixsteen (You're Beautiful And You're Mine), una cover tratta dal suo terzo album solista Ringo del 1973. Pare che l'attrice che compare nel video sia Carrie Fisher, la principessa Leia di Star Wars, ma a dire il vero non ho trovato fonti ufficiali che lo confermino.


Ringo Starr - You're Sixsteen (You're Beautiful And You're Mine)




giovedì 2 luglio 2009

Ottimismo


L'essenza dell'ottimismo non è soltanto guardare al di la della situazione presente, ma è una forza vitale, la forza di sperare quando gli altri si rassegnano, la forza di tenere alta la testa quando sembra che tutto fallisca, la forza di sopportare gli insuccessi, una forza che non lascia mai il futuro agli avversari, il futuro lo rivendica da se.
Dietrich Bonhoeffer

mercoledì 1 luglio 2009

Prendi un caffé

E' proprio all'ultimo momento lo so, ma non posso esimermi dal consigliare al visitatore occasionale di turno (sì, sto parlando proprio di te che stai leggendo) di guardare questa sera su RaiDue alle 02:40 Quel Pomeriggio di Un Giorno Da Cani di Sindey Lumet.
Purtroppo è tardi come orario, ma fate un piccolo sforzo per rimanere svegli, perché merita e poi c'è pure Al Pacino (nel cast dico, mica a casa vostra, altrimenti mi autoinvitavo). Oppure potreste registrarlo così fate prima e domani non cadete addormentati al lavoro.